Sporcaccioni a Manfredonia, rifiuti speciali gettati nel porto cittadino. Multate otto persone

Pneumatici, rifiuti solidi urbani, materiale edilizio e altro ancora scoperti dalla Guardia Costiera durante l’operazione “Guardian”. Volano sanzioni

Militari della Guardia Costiera di Manfredonia appartenenti all’aliquota del Nucleo Operativo di Polizia Ambientale (NOPA) della Direzione Marittima di Bari hanno proceduto a sanzionare otto privati cittadini intenti all’abbandono di rifiuti speciali all’interno del porto di Manfredonia.

Le attività di accertamento poste in essere hanno permesso di individuare dei soggetti intenti all’abbandono, in ambito portuale, di rifiuti speciali e non di vario genere (pneumatici, rifiuti solidi urbani, materiale edilizio etc.). Gli stessi, incuranti della presenza delle telecamere e dei specifici divieti, sono stati puniti per violazioni al Testo unico ambientale al termine delle verifiche dei militari della Guardia Costiera.

Sono stati sanzionati in 8 con multe da 600 euro per un totale di 4.800 euro.
Gli accertamenti ambientali si sono avvalsi del sistema di videosorveglianza Guardian XTEN installato nel mese di giugno da parte dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale. Il sistema, grazie all’elevata tecnologia permette, oltre alle finalità di maritime security, di identificare gli autori di questa “incivile” consuetudine di abbandonare i rifiuti.

I controlli, finalizzati alla tutela ambientale in ambito portuale proseguiranno nei prossimi giorni, con tolleranza “zero” verso coloro che deturpano senza scrupolo l’ambiente marino-costiero.



In questo articolo: