Teatro dell’Oppresso presenta “Relazioni pericolose”: a Foggia uno spettacolo contro la violenza sulle donne

Obiettivo dell’iniziativa è modificare le relazioni di potere nelle nostre società, risolvere i conflitti all’interno di un gruppo, trasformare le storie personali in strumenti di giustizia sociale

Nell’ambito del  progetto Svoltare, l’associazione Impegno Donna organizza lo spettacolo “Relazioni Pericolose” presso la Sala Farina, in via Campanile 10, a Foggia. L’iniziativa, vincitore del bando Iniziativa Donne 2017 di Fondazione con il Sud ha l’obiettivo di favorire l’emersione del fenomeno della violenza e la tutela delle vittime, anche potenziali, nonché l’autonomia e l’autodeterminazione delle vittime di violenza, affermando nel contempo un modello di intervento che unisce gli sforzi di tutti gli attori sociali nel segno della collaborazione e del coinvolgimento proattivo. Lo spettacolo, in programma alle 19, è l’esito della formazione delle Operatrici del CAV Impegno donna, delle sentinelle del territorio e di alcune donne vittime di violenza con la formatrice attrice Barbara Mamone esperta di Teatro dell’Oppresso.

Modificare le relazioni di potere nelle nostre società, risolvere i conflitti all’interno di un gruppo, trasformare le storie personali in strumenti di giustizia sociale. Sono queste le finalità del Teatro dell’Oppresso, una metodologia educativa ed uno strumento di trasformazione sociale, utilizzato in tutto il mondo in molteplici ambiti. Quante volte avremmo voluto intervenire in merito ad una situazione conflittuale? Il TdO dà la parola al pubblico, il quale viene invitato sul palco a mettere in atto la proposta di cambiamento. Tale azione da la possibilità di sperimentare e mettere in moto un circolo virtuoso in cui chiunque può indossare i panni del/della  performer sul palco. Relazioni pericolose racconta tre storie di violenza da tre angolazioni diverse, la coppia, la famiglia, i passanti.  Partecipare allo spettacolo di Teatro Forum è formativo, intenso e emozionante. Per informazioni e iscrizioni progettosvoltare@gmail.com/ 3484044545.

Partner dell’evento Svoltare, Impegno Donna, Arci Comitato di Foggia, Viola Dauna di Foggia, Oro tra le mani di San Nicandro Garganico, Impresa Sociale Società, Cantieri di innovazione sociale di San Giovanni Rotondo, Università Degli Studi Di Foggia, Ambito Territoriale Capofila San Marco in Lamis, Comune di San Giovanni Rotondo, Comune di San Nicandro Garganico, Comune di San Severo.