Servizio civile, la Asl di Foggia cerca 50 volontari. Rimborso di 439 euro

Alla selezione potranno partecipare giovani cittadine e cittadini, anche stranieri regolarmente residenti nel territorio italiano, di età compresa tra i 18 e i 28 anni

Anche quest’anno il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale hanno approvato i progetti di Servizio Civile presentati dalla ASL Foggia. Quattro sono le progettualità finanziate, per un numero complessivo di cinquanta volontari. Alla selezione potranno partecipare giovani cittadine e cittadini, anche stranieri regolarmente residenti nel territorio italiano, di età compresa tra i 18 e i 28 anni.

La domanda di partecipazione dovrà pervenire entro e non oltre il 10 ottobre 2019 esclusivamente tramite la procedura online indicata sul bando del Dipartimento per le Politiche Giovanili e del Servizio Civile Universale all’indirizzo www.politichegiovanilieserviziocivile.gov.it.

I giovani selezionati potranno offrire il proprio contributo per dodici mesi, percependo un rimborso mensile di € 439,50. I quattro progetti “Ai miei tempi”, “Eccomi!”, “Mira alla luna”, “Stili di vita sani” saranno realizzati presso le sedi aziendali di Foggia, Manfredonia, Monte Sant’Angelo, San Marcoin Lamis, Lucera, Cerignola e San Severo. Il Servizio civile, insieme ai tirocini di Reddito di dignità, si inserisce nel percorso sperimentale di “innovazione sociale” avviato della ASL di Foggia. Il suo obiettivo è creare un nuovo “modello di formazione” che, da un lato offra una importante opportunità di crescita personale e professionale ai volontari, dall’altro puntaall’umanizzazione dei servizi, favorendo un contatto più diretto ed immediato con l’utenza.

Quella del Servizio Civile è una esperienza ormai consolidata nella ASL Foggia: negli ultimi dodici anni sono stati 270 i volontari che hanno visto accrescere le proprie competenze,opportunamente certificate ai fini dell’arricchimento del curriculum vitae.

“Il percorso di servizio civile – commenta il Direttore Generale Vito Piazzolla – oltre ad arricchire professionalmente e umanamente chi lo intraprende, aumenta la possibilità di trovare una successiva occupazione. Offre, infatti, ai giovani volontari un’importanteesperienza per mettersi alla prova, per formarsi a una cittadinanza attiva, per fare qualcosa di utile per la comunità, ma anche per acquisire delle competenze che poi potranno tornareutili nei successivi percorsi formativi e lavorativi”.

Alla selezione potranno partecipare giovani cittadine e cittadini, anche stranieri regolarmente residenti nel territorio italiano, di età compresa tra i 18 e i 28 anni. La domanda di partecipazione dovrà pervenire entro e non oltre il 10 ottobre 2019 esclusivamente tramite la procedura online indicata sul bando del Dipartimento per lePolitiche Giovanili e del Servizio Civile Universale all’indirizzowww.politichegiovanilieserviziocivile.gov.it.



In questo articolo:


Change privacy settings