“Pericolo per gli studenti pendolari che si recano a Foggia”. Pesanti accuse a FerGargano, Sarcone: “Aberrante”

“I ragazzi tra spintoni e sbracciate devono procurarsi un posto in piedi nei pullman insufficienti messi a disposizione”

“Voglia cortesemente dare risalto a questa mia rimostranza. Giacché la situazione di seguito rappresentata può generare una situazione di pericolo per gli studenti ascolani che si recano a Foggia per studiare”. A parlare è Vincenzo Sarcone, avvocato e sindaco di Ascoli Satriano.

“Le corse per gli studenti pendolari sono gestite pessimamente dalle Ferrovie del Gargano – spiega il primo cittadino della città dei grifoni -. Oggi primo giorno di scuola. Nel mentre mi sono rallegrato e compiaciuto per l’inaugurazione dell’edificio scolastico di Ascoli Satriano, recentemente restaurato, sono rimasto amareggiato per la disorganizzazione delle Ferrovie del Gargano nella gestione delle corse ‘per’ e ‘da’ Foggia. Alla mattina i ragazzi tra spintoni e sbracciate devono procurarsi un posto in piedi nei pullman insufficienti messi a disposizione. Al ritorno è capitato che alcuni nostri ragazzi minorenni, sono rimasti a Foggia perché non vi era posto negli automezzi in questione. Ragazzini e ragazzine stanno ora peregrinando per la città con tutti i pericoli che ne possono conseguire. È qualcosa di aberrante che deve cessare immediatamente. Domani farò le mie rimostranze formali, sperando che, medio tempore, non succeda niente ai nostri ragazzi”, conclude il sindaco di Ascoli Satriano.