Lega, vertice foggiano per ripartire dopo lo choc estivo. “Daremo filo da torcere al Conte bis giorno e notte”

Liste forti in tutte le province assicurano i due parlamentari intervenuti al D-Campus, Casanova e Sasso. “Inseriremo vecchi e nuovi militanti”

Una riunione molto partecipata in casa Lega al D-Campus di Foggia con l’onorevole europeo Massimo Casanova e il parlamentare Rossano Sasso. Con loro tutti i vertici appena nominati nella segreteria cittadina foggiana e provinciale. Assenti in esordio i due campioni di consensi Alfonso Fiore e Max Di Fonso. Mancava, inoltre, anche il sindaco di Apricena, Antonio Potenza.

Nella Lega si vuole andare avanti, mettendo da parte, a parole, le divisioni. Casanova dopo un incontro a Lecce è giunto a Foggia per riorganizzare il partito, di certo indebolito dalla campagna d’agosto del leader Matteo Salvini.
Liste forti in tutte le province assicurano i due parlamentari. “Inseriremo vecchi e nuovi militanti”, rileva Sasso. No diktat o niet, quindi.
Tre candidati alle regionali sulla carta presenti: Marco Trombetta, Daniele Cusmai e Luigi Miranda. E spazio al tesseramento con Silvano Contini.