Assegnati incarichi ai consiglieri comunali di Foggia. A Capotosto la valorizzazione della villa, per Fiore c’è il Parco Incoronata

Il sindaco Landella: “Sono certo che sapranno da subito svolgere questo compito con il massimo dell’impegno e con una passione civica e politica che aiuterà il Comune a lavorare in modo inclusivo e migliore”

Si completa definitivamente il quadro della maggioranza. Il sindaco di Foggia Franco Landella ha assegnato delle deleghe senza portafoglio a quasi tutti gli eletti del centrodestra, spacchettando molto bene i vari incarichi e assottigliando le competenze in ciascun assessorato. In questo modo potrà tenere ben saldo il consiglio comunale. Del resto la presidenza della importante commissione Ambiente e Territorio all’ex candidato sindaco del M5S l’ingegner Giovanni Quarato, da cui passa il Pug e tutte le vicende urbanistiche più spinose, rappresenta un primo passo verso una stagione di dialogo e di responsabilizzazione delle minoranze, poste in posizione di controllo.

Il sindaco di Foggia, Franco Landella, ha firmato questa mattina il decreto con il quale vengono assegnati ai consiglieri comunali incarichi di collaborazione, studio, ricerca e promozione di azioni positive. Si tratta di una formula amministrativa finalizzata ad allargare la partecipazione rispetto alle tante questioni su cui l’amministrazione è chiama ad operare.

“Le deleghe consiliari non sono, come molti pensano, uno strumento per accontentare ambizioni personali. Ed infatti non è in questo senso che la mia decisione è stata immaginata ed assunta – spiega il sindaco di Foggia –. Il mandato amministrativo che abbiamo di fronte si presenta complesso, per temi ed emergenze ma anche per le opportunità legate alle tante progettualità che abbiamo messo in cantiere nei primi cinque anni di attività. In questo senso il contributo che ogni singolo consigliere comunale può fornire è determinante. Non solo nell’esercizio della propria funzione in senso classico, ma anche, come detto, in un impegno settoriale attraverso il quale approfondire le singole vicende ed offrire idee e proposte”.

“Ai consiglieri destinatari degli incarichi di studio auguro buon lavoro, perché sono certo che sapranno da subito svolgere questo compito con il massimo dell’impegno e con una passione civica e politica che aiuterà il Comune a lavorare in modo inclusivo e migliore sul piano della qualità amministrativa – sottolinea il primo cittadino –. Naturalmente assicuro loro una costante e serrata interlocuzione, proprio nell’ottica di dar vita ad una collaborazione in cui spunti, suggerimenti ed esperienze individuali siano un valore aggiunto di grande importanza”.

Di seguito i nomi dei consiglieri comunali delegati e le specifiche materie loro assegnate.

Antonio Capotosto: Valorizzazione Villa comunale e parchi gioco, Sicurezza e vigilanza scolastica esterna

Paolo Citro: Sportello Unico Attività Produttive (SUAP)

Francesco D’Emilio: Programmazione di Area Vasta

Alfonso Fiore: Parco Regionale Bosco Incoronata

Dario Iacovangelo: Valorizzazione delle Borgate

Liliana Iadarola: Immigrazione, Salute, Pari Opportunità

Danilo Maffei: Sport e Tempo Libero

Francesco Morese: Lavori Pubblici, Edilizia Scolastica

Amato Negro: Mobilità e Traffico

Pasquale Rignanese: Pubblica Illuminazione

Concetta Soragnese: Politiche Comunitarie

Lucio Ventura: Aziende Partecipate



In questo articolo: