Foggia, incendiata auto di medico chirurgo: gravi ustioni per uomo intervenuto a spegnere rogo

Intimidazione nei confronti di una donna, specialista in Medicina Legale che lavora all’INPS. Le fiamme divampate in pieno giorno

Atto intimidatorio a Foggia nei confronti di una donna, medico chirurgo e specialista in Medicina Legale che lavora all’INPS del capoluogo dauno. Giovedì alle ore 12:30 è stata incendiata la sua auto, una Mercedes GLC nel parcheggio di fronte alla sede INPS in via Gramsci. La vittima, presidente della commissione per la revisione dell’invalidità civile, in quel momento era al lavoro.

L’incendio si è esteso anche ad un’autovettura di un infermiere INPS, una Peugeot 5008. Le auto sono andate completamente distrutte. “È lo scotto da pagare per chi lavora onestamente”, la amare parole del medico.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno accertato la natura dolosa (c’era una forte puzza di solvente) e la polizia. Sono in corso le indagini per identificare il colpevole che alcuni testimoni hanno visto scappare via. Ci sono stati anche due feriti di cui uno grave ricoverato a Bari per le ustioni ricevute, erano intervenuti per spegnere l’incendio.
L’evento ha determinato l’interruzione di pubblico servizio perché sia il medico che l’infermiere erano in servizio e il medico legale presiedeva la commissione di revisione degli invalidi civili presso l’INPS di Foggia.



In questo articolo: