Strage San Marco, DDA e militari sulle tracce degli assassini. Blitz all’alba con arresti

Nella rete dei carabinieri alcuni pregiudicati di Barletta e Manfredonia. L’operazione è strettamente collegata al quadruplice omicidio di due anni fa

Operazione coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari scattata alle prime luci dell’alba. Nella rete dei carabinieri alcuni pregiudicati di Barletta e Manfredonia accusati di associazione finalizzata al traffico internazionale di ingenti quantità di cocaina provenienti dall’Olanda.

L’indagine, condotta dalla Compagnia di Barletta, è strettamente collegata alla strage di San Marco in Lamis del 9 agosto di due anni fa, in cui furono uccisi i fratelli Luciani, eliminati insieme al boss di Manfredonia, Mario Luciano Romito e a suo cognato, Matteo De Palma. Altro tassello della stessa inchiesta, l’omicidio del manfredoniano Saverio Tucci, ucciso pochi mesi dopo – il 10 ottobre – ad Amsterdam e ritenuto tra i componenti del commando di San Marco stando alle dichiarazioni del pentito Carlo Magno.
Maggiori dettagli saranno forniti nel corso della conferenza stampa che si terrà nell’Ufficio del Procuratore Distrettuale a Bari.