Cittadini al buio in via d’Azeglio a Foggia: “Rimosso palo pericolante, poi nessun intervento. Rischio furti in casa”

“Abbiamo provato a comunicare con Vigili, ordini competenti, Comune, ma siamo stati solo presi in giro. In queste condizioni corriamo il rischio che gente poco affidabile può muoversi ed agire a proprio gradimento ed indisturbati”, la segnalazione

Al buio da cinque mesi e senza nessuna considerazione. É l’appello lanciato da un cittadino di Foggia residente in via Massimo d’Azeglio 1, nelle vicinanze dello stadio Zaccheria. “Cinque mesi fa ho chiamato i vigili urbani per far rimuovere un palo di pubblica illuminazione a rischio caduta e considerando il reale pericolo è stato rimosso in poco tempo – ha spiegato a l’Immediato -. Da marzo dunque, siamo rimasti completamente al buio. Abbiamo provato a comunicare con vigili, enti competenti, Comune, ma siamo stati solo presi in giro. In queste condizioni corriamo il rischio che gente poco affidabile possa muoversi ed agire a proprio gradimento ed indisturbati. Nella zona ci sono alberi che non vengono potati da anni con rami che arrivano fino alle finestre degli appartamenti, bucando zanzariere e soprattutto sono un valido aiuto per i malviventi che vogliano prendere di mira le nostre abitazioni. Disastrosa – continua –  è anche la situazione dei marciapiedi sempre per via delle grosse radici e della strada dissestata. Non chiediamo l’impossibile, vogliamo semplicemente ciò che ci spetta di diritto, considerato che noi cittadini paghiamo profumatamente l’energia elettrica per avere la luce che ci permetterebbe di essere più tranquilli, compresi i nostri bambini che giocano sotto casa”.