Controlli serrati nei parcheggi degli Ospedali Riuniti, fioccano denunce e sanzioni

Nelle circostanze sono state sanzionati 37 veicoli in sosta irregolare e un parcheggiatore abusivo in violazione all’articolo 7 comma 15 bis del Codice della Strada che prevede una sanzione di 771 euro

Nel corso delle giornate del 2 e 3 agosto 2019, personale della Polizia Locale di Foggia, durante gli straordinari servizi di viabilità nell’area degli Ospedali Riuniti per i lavori sul tronco fognario di viale Pinto e di riqualificazione urbana del Policlinico di Foggia, ha svolto servizi di rispetto delle norme del Codice della Strada e di contrasto a parcheggiatori abusivi.
Nelle circostanze sono state sanzionati 37 veicoli in sosta irregolare e un parcheggiatore abusivo in violazione all’articolo 7 comma 15 bis del Codice della Strada che prevede una sanzione di 771 euro. Inoltre, allo stesso soggetto veniva contestata la violazione alla Legge n° 48/2017 “Daspo urbano” con relativo ordine di allontanamento per 48 ore dalla zona. Non avendo ottemperato, continuando a svolgere l’attività illecita, gli operatori di Polizia Locale, successivamente, contestavano al trasgressore, un foggiano di 55 anni, la recidiva con relativa segnalazione al Questore di Foggia.
L’attività investigativa continuava anche nelle ore successive alla contestazione e permetteva agli agenti operanti di verificare che lo stesso parcheggiatore abusivo era già stato sanzionato due volte, a gennaio e maggio 2019, per la stessa infrazione all’articolo 7 comma 15 bis del Codice della strada. Risultando entrambi i provvedimenti definitivi, pertanto venivano accertate le condizioni di cui al Decreto Sicurezza n. 113/2018, convertito dalla legge sicurezza n. 132/2018, “Decreto Salvini” che prevede l’arresto da sei mesi a un anno a cui si accompagna l’ammenda da 2.000 a 7.000 euro.
Inoltre nella mattinata del 3 agosto 2019, una pattuglia della Polizia Locale, durante i consueti servizi volti alla salvaguardia del decoro urbano, interveniva in via Natola per la presenza di 4 camper i cui occupanti si erano accampati con tavoli e sedie in violazione alla Ordinanza Sindacale n. 70/2009 per la quale gli stessi venivano sanzionati.