Trenitalia chiude la biglietteria della stazione di San Severo. “Si interrompe importante servizio per cittadini e turisti”

Il sindaco Francesco Miglio ha scritto alla direzione di Trenitalia per scongiurare la paventata chiusura prevista per il prossimo 31 dicembre 2019

Nelle ultime ore il sindaco Francesco Miglio ha scritto alla direzione di Trenitalia per scongiurare la paventata chiusura della biglietteria della stazione ferroviaria di San Severo prevista per il prossimo 31 dicembre 2019. Il primo cittadino ha chiesto di voler fissare un tavolo tecnico con tutte le istituzioni interessate al fine di trovare una soluzione che contempli tutte le esigenze. La lettera è stata inviata anche al governatore della Puglia Michele Emiliano, al prefetto di Foggia Raffaele Grassi, al presidente della Provincia di Foggia Nicola Gatta, ai sindaci dei Comuni di Apricena, San Paolo Civitate, Torremaggiore e San Nicandro Garganico.

“Questa amministrazione è venuta a conoscenza che, a far data dal 31 dicembre 2019, Trenitalia ha previsto la chiusura della biglietteria della stazione di San Severo, nodo importante di raccordo tra i territori del pre Appenino e del Gargano con quelli del Nord Tavoliere, interrompendo in tal modo un importante servizio di assistenza ai cittadini, ai passeggeri e ai turisti sul nostro territorio – ha scritto nella missiva -. La soppressione di tale servizio pubblico provocherebbe un grave danno all’intera comunità della nostra Città e di tutti i territori limitrofi,  nonché ai passeggeri di transito e ai turisti che ogni giorno raggiungono la stazione di San Severo utilizzando il treno, depauperando di informazioni una Comunità già penalizzata per le innumerevoli partenze di giovani costretti a viaggiare verso altre destinazioni del Nord, a causa della disoccupazione e della dilagante crisi finanziaria, e di tanti altri cittadini che quotidianamente affrontano viaggi per l’espletamento del proprio lavoro”.

“Pertanto – ha concluso -, chiediamo di fare tutto ciò che è nelle possibilità per scongiurare la chiusura della biglietteria e di voler fissare un incontro col sottoscritto e con le istituzioni interessate per trovare una soluzione che contemperi tutte le esigenze e gli interessi coinvolti e porre in essere un’azione sinergica a tutela del territorio”.