Foggia: gli negano permesso di soggiorno e minaccia sassaiola contro poliziotti in Questura, arrestato 33enne

Manette ai polsi per il cittadino somalo Osman Ali Faisal. È accusato dei reati di minacce e resistenza a pubblico ufficiale

Nella giornata di ieri 8 luglio, gli agenti delle Volanti della Questura di Foggia, hanno tratto in arresto il 33enne somalo Osman Ali Faisal per minacce e resistenza a pubblico ufficiale. Nel dettaglio, il cittadino straniero dopo essere stato all’Ufficio Immigrazione e non aver ottenuto il permesso di soggiorno relativo ad una pratica che lo stesso ha in corso, dopo essere uscito, in evidente stato di agitazione, ha cercato di rientrare in Questura, armato di numerose pietre, dando delle spallate alla porta d’ingresso.

Non essendo riuscito ad aprirla, ha sbattuto con la mano contro il vetro del corpo di guardia, pretendendo dal poliziotto preposto a tale servizio che gli venisse aperta la porta d’ingresso. Ottenuta la risposta negativa, si è allontanato nuovamente ma nel cortile della Questura ha minacciato gli agenti prontamente intervenuti di lanciare le pietre che aveva nella mano. Con non poca difficoltà i poliziotti lo hanno bloccato facendogli cadere le pietre che aveva nelle mani poi lo hanno condotto all’interno degli uffici delle Volanti. Dopo le formalità di polizia giudiziaria è stato dichiarato in stato di arresto in attesa del rito per direttissima.



In questo articolo: