Traffico internazionale di droga: stupefacenti smistati da Lesina per rifornire maggiori città italiane

Imponente operazione messa a segno da DDA e Arma dei Carabinieri di Firenze. Otto gli arrestati mentre per altri due è scattato l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria

Smantellata gang di spacciatori albanesi. DDA e carabinieri di Firenze hanno messo fine ad un imponente traffico internazionale di droga, marijuana e cocaina. Dalle indagini è emerso il ruolo centrale della provincia di Foggia. La banda, infatti, reperiva la droga proveniente dall’Albania, a Lesina. D’altronde sono noti i traffici “costa a costa” tra Gargano e paesi balcanici che da sempre fanno gola ai clan mafiosi locali che si fanno la guerra per dominare il business.

Nell’inchiesta è emerso che la centrale della cocaina era nel territorio comunale di Firenze, dove poi veniva ceduta all’ingrosso. La marijuana veniva invece trasportata via mare dall’Albania in Puglia, da dove veniva poi smistata in varie città italiane. Durante l’operazione sono stati sottoposti a sequestro 275  chili di marijuana e 6 di cocaina. Per tutti, complessivamente 10 persone, l’accusa è di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti con l’aggravante della transnazionalità, della disponibilità di armi e del numero di persone.

Durante le indagini, sono stati documentati singoli episodi di distribuzione di ingenti quantitativi di marijuana di provenienza albanese. Il trasporto avveniva attraverso il mare Adriatico, con gommoni privati, che approdavano in una località presso Barletta. Successivamente lo stupefacente veniva trasportato a Lesina, in provincia di Foggia, dove veniva depositato e smistato per raggiungere Roma, da cui veniva inviato verso piazze di spaccio di varie città italiane.

Gli arresti sono stati eseguiti nelle province di Firenze, Prato, Siena, MilanoParma, Roma e Varese. Otto gli arrestati mentre per gli altri due è scattato l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.