Caporali e sfruttamento, fermato 43enne. Auto fatiscente e pericolosa finisce sotto sequestro

I carabinieri hanno intercettato una vecchia Opel Astra SW, con targhe bulgare, il cui conducente, alla vista dei militari, ha subito tentato la fuga. Ma invano

Nella mattinata di ieri, i carabinieri della Compagnia di Lucera, su disposizione del Comando Provinciale di Foggia, hanno eseguito numerosissimi controlli alla circolazione stradale, prevalentemente nelle località rurali insistenti nelle contrade Palmori, Vaccarella e San Giusto, finalizzati ad individuare veicoli impiegati per il trasporto, in condizioni di grave pericolo, nei campi dei lavoratori stagionali.

Purtroppo i risultati non hanno tardato ad arrivare. In località Palmori, infatti, un equipaggio della Stazione di Pietramontecorvino ha intercettato una vecchia Opel Astra SW, con targhe bulgare, il cui conducente, alla vista dei militari, ha subito tentato la fuga.

I carabinieri, tuttavia, non hanno impiegato molto a bloccare, in sicurezza, il mezzo e a scoprire il perché del tentativo di fuga. Il conducente, un 43enne ghanese, è risultato sprovvisto di patente di guida, poiché mai conseguita, mentre il veicolo, mai assicurato, era chiaramente in pessime condizioni e non veniva sottoposto a revisione da svariati anni.

I militari hanno quindi proceduto a controllare i due connazionali del guidatore, risultati comunque esenti da provvedimenti giudiziari o amministrativi, e a sottoporre a sequestro il pericoloso veicolo, che è stato affidato ad una depositeria del posto.

Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati ad individuare la reale destinazione dei tre, allo scopo di identificare il loro datore di lavoro e verificarne il rispetto delle normative di settore.