Raffica di arresti in provincia di Foggia: agenti in azione tra Manfredonia, Cerignola, San Severo e Lucera

A Cerignola gli agenti di polizia hanno arrestato il cittadino albanese Andoni Marius classe 1989, in esecuzione del provvedimento di revoca degli arresti domiciliari emesso dalla Corte di Appello di Firenze poiché dal controllo effettuato dalla Polizia di Stato era risultato assente dal proprio domicilio.

In altra operazione sono stati arrestati i cerignolani Alessandro Cacciapaglia, classe 1966 e Sergio Grieco, classe 1984 in esecuzione agli ordini di sospensione della misura cautelare dell’affidamento in prova ai servizi sociali  per violazione della stessa. 

Stamattina, invece, gli agenti della Polizia di Stato hanno tratto in arresto il cerignolano Angelo Patruno classe 1989, in esecuzione all’ordine di sospensione della misura cautelare dell’affidamento in prova ai servizi sociali  per violazione della stessa.

A San Severo il 12 giugno scorso agenti del commissariato hanno arrestato Massimiliano Battagliero classe 1977 a seguito ordine di esecuzione di detenzione domiciliare per reati relativi alle materie esplodenti.

Mentre in data 13 giugno gli agenti della Polizia di Stato hanno arrestato Michele Soccio, classe 1977, in esecuzione alla pena detentiva in regime di detenzione domiciliare per il reato di furto aggravato.

Nella serata del 14 giugno, gli agenti del Commissariato di P.S. hanno eseguito la custodia cautelare in carcere nei confronti  del pluripregiudicato e sorvegliato speciale Guerrieri Antonio, sanseverese, classe 1985 per aver più volte violato le prescrizioni della sorveglianza speciale; la misura cautelare è stata disposta dal GIP presso il Tribunale di Foggia.

A Manfredonia, nelle prime ore della mattinata del 13 giugno agenti del Commissariato di P.S. hanno rintracciato ed arrestato Angerillo Filippo, manfredoniano, classe 1980, in esecuzione ad ordine di carcerazione per il reato di furto commesso nel 2013.

A Lucera agenti del Commissariato di P.S. hanno arrestato Palazzo Valerio classe 1974 per il reato di resistenza a P.U. commesso nel 2011in esecuzione ad un provvedimento di arresti domiciliari.

Continua, da parte della Polizia di Stato, la lotta alla criminalità al fine di garantire la tutela dei cittadini in tutta la Capitanata.



In questo articolo: