Autismo, a Foggia la 16enne Asia sottoposta all’Astrorisonanza: magico mondo tra stelle e pianeti in Ospedale

“L’ambiente ha fatto si che effettuasse la risonanza senza anestesia, ma solo con il sostegno e la vicinanza della mamma e dello staff medico”

Prime emozioni e forti testimonianze per l’astrorisonanza, il progetto ideato dall’associazione Il Cuore Foggia che agli Ospedali Riuniti ha completamente trasformato corridoio, sala d’attesa e stanza della risonanza in un magico mondo stellato a misura di bambino.

“Ieri a fare la risonanza nella nuova struttura è stata Asia, una ragazzina di 16 anni di San Ferdinando di Puglia, affetta da autismo. Con lei e i suoi genitori, ci siamo prima presentati, poi abbiamo giocato con il canestro e al mimo – racconta Paola Nocita, clown dottore Camomilla e referente/tutor Ospedali Riuniti di Foggia -. Il potere dell’astrorisonanza ha fatto si che Asia effettuasse la risonanza senza anestesia, ma solo con il sostegno e la vicinanza della mamma e dello staff medico”.



In questo articolo: