La foggiana Lotras sbanca a Monaco di Baviera, è tra i “top client strategici”

L’azienda sarà presente al “Transport Logistic 2019”, una grande piattaforma per espositori e visitatori che presentano nuove soluzioni in grado di sostenere lo sviluppo di un network globale nella movimentazione delle merci

“Ad ulteriore consolidamento dell’approccio efficace e di crescita sul mercato Nazionale e Internazionale, la Lotras integra sistematicamente la propria offerta di servizi di Trasporto e Logistica con innovazione ed ecosostenibilità, elementi fondanti di ‘Transport Logistic 2019′ la più importante manifestazione europea del settore della logistica e trasporto, alla quale partecipano aziende selezionate e leader nei diversi comparti”.

E’ questo il risultato evidenziato da Mercitaliarail che posiziona Lotras fra i Top Client strategici per il settore ferroviario a Monaco di Baviera.  Una grande piattaforma per espositori e visitatori che presentano nuove soluzioni in grado di sostenere lo sviluppo di un network globale nella movimentazione delle merci. Non a caso il programma di Transport Logistic 2019 prevede anche incontri e conferenze in cui si discute delle nuove sfide del settore ed una serie di forum in cui esperti di economia e politica dibattono i temi più attuali, tra i quali La Via della Seta e le sue connessioni con il mercato del vecchio continente.

“Siamo orgogliosi per le attestazioni di stima che anche quest’anno abbiamo ricevuto in quella che a ragione è considerata una delle più importanti rassegne mondiali della logistica”, ha dichiarato l’Amministratore Unico di Lotras, Armando de Girolamo. 

“Lo scambio di esperienze e il confronto con Leader Internazionali costituiscono indubbiamente stimolo e incoraggiamento a misurarsi con nuove sfide, che spesso, però, non trovano adeguato accoglimento e accompagnamento nei confini nazionali. Spiace infatti dover constatare – ha proseguito Armando de Girolamo – che gli investimenti programmati da Imprese europee proseguono secondo i rispettivi cronoprogrammi, perché non scontano gli effetti negativi di conflitti di competenze, di incoerenze politiche, di mastodontici meccanismi della burocrazia, di quei continui ostacoli che paralizzano il nostro Sistema Italia e che a questo punto hanno raggiunto livelli drammatici, per le gravi ed inevitabili ripercussioni sullo  sviluppo delle Aziende e quindi sull’occupazione”.

“Ci troviamo di fronte – ha concluso l’Amministratore Unico di Lotras – ad una costante distonia di tempi e procedure, con due velocità che distruggono le potenzialità degli investimenti infrastrutturali, deprimono la voglia di fare impresa in Italia, in Puglia e in modo particolare nella nostra Capitanata, e soffocano ogni nostra resilienza per crescere e competere.