Studenti in visita all’Ordine degli Avvocati di Foggia: udienze e cancellerie per un’inclusione nel lavoro

L’accordo si prefigge diversi obiettivi tra i quali quello di aiutare i ragazzi, soprattutto quelli più disagiati, ad ottenere notizie ed informazioni al fine di operare una consapevole scelta professionale in campo forense

Il mondo forense incontra gli studenti di giurisprudenza dell’Ateneo foggiano manifestando interesse al tema della consapevole inclusione dei giovani al mondo lavorativo ed in particolare a quello della  avvocatura, professione di rango costituzionale. Il Comitato Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Foggia, presieduto dall’avvocato Ida Anna Di Masso, ha organizzato lo scorso 22 maggio, una visita guidata di un gruppo di venti studenti, accompagnati dalla professoressa Vanda Nocerino presso il Tribunale di Foggia.

Accolti dagli avvocati Marco Merlicco, Adriano Pernice, Maria Rosaria Judice, Stella Vigliotti ed Alfonsina Lombardi (tutti componenti del CPO del COA di Foggia),  gli studenti hanno avuto modo di assistere alla celebrazione di udienze civili e penali e di interagire con i Magistrati che,  oltre a dare  informazioni tecniche sullo svolgimento dei processi , si sono soffermati sulle future scelte professionali affinché  fossero basate  sulla competenza, lo studio  e l’impegno nel lavoro. La visita ha incluso le cancellerie per prendere visione anche  dell’aspetto amministrativo  dei processi per poi concludersi nella sala del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Foggia ove ad attenderli vi era il Presidente del COA Stefano Pio Foglia che ha rivolto agli ospiti auspici per il percorso di studi ancora da completare,  per le scelte future ed un saluto di commiato.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle attività previste nel protocollo proposto dal CPO dell’Ordine degli Avvocati di Foggia e sottoscritto con il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Foggia e l’Università degli Studi di Foggia – Dipartimento di Giurisprudenza – diretto dalla professoressa Donatella Curtotti.

L’accordo si prefigge diversi obiettivi tra i quali quello di aiutare gli studenti, soprattutto quelli più disagiati, ad ottenere notizie ed informazioni al fine di operare una consapevole scelta professionale in campo forense, di avvicinare i giovani al mondo del lavoro muniti di strumenti che consentano loro di svolgerlo nel rispetto delle norme anche deontologiche, avvicinare le istituzioni presenti sul territorio affinché sinergie e buone prassi migliorino il livello di collaborazione favorendo una positiva ricaduta culturale e sociale sul territorio. Oltre ad attività’ esperienziali, il protocollo prevede incontri periodici tra i componenti il Comitato ed i laureandi  per illustrare il percorso da fare per diventare avvocati, le norme deontologiche da rispettare, la organizzazione dello studio legale, la previdenza forense e molto altro che riguarda l’avvocatura. Inoltre in Ateneo e’ stato istituito uno sportello  per informazioni e ricerca dello studio legale ove fare pratica

Una nota di plauso al Presidente del Tribunale di Foggia Dottor Corrado Di Corrado che, mostrando sempre attenzione alle iniziative dell’avvocatura ha autorizzato la visita, ai  Magistrati ed al personale amministrativo del Tribunale di Foggia per la loro  partecipazione e collaborazione alla riuscita dell’evento.