Bufera playout, Fares da Salvini per il Foggia. Intanto, Gravina apre al possibile spareggio con la Salernitana

Nel giro di una settimana la riunione chiarificatrice. Domani è atteso l’esito del ricorso presentato dai rossoneri sulla penalizzazione

I tempi si allungano. “Non è stata raggiunta alcuna intesa nel corso del Consiglio Federale andato in scena quest’oggi, la situazione relativa ai play off e play out di Serie B resta dunque caotica – queste le parole del presidente Gravina riportate dal sito Gianlucadimarzio.com -.  La Lega B ritiene che ci siano tre retrocesse: Foggia, Padova e Carpi. A queste si aggiunge il Palermo. Noi pensiamo invece ci debba essere uno scorrimento della classifica, con play out tra Salernitana e Foggia. Rimettiamo la decisione nelle mani del Collegio di Garanzia, successivamente valuteremo la risposta dei giudici e prenderemo atto. C’è un articolo che parla chiaro e ci permette di avvalerci di un terzo grado di giudizio”.

“Per quanto riguarda i play off – riporta sempre il network – al momento si dovrebbero giocare, ma alle 16.30 si riunirà la Corte d’Appello per discutere sulla richiesta di sospensiva della sentenza pronunciata contro il Palermo che, se accolta, determinerà un blocco degli spareggi promozione. Per i play out invece, si dovrà attendere la decisione del Collegio di Garanzia a cui il Consiglio Federale ha deciso di rivolgersi per dirimere la questione relativa al Palermo. Il Consiglio direttivo della B spinge per la retrocessione e quindi la mancata disputa dei play out, al contrario Gravina vorrebbe la retrocessione dei rosanero all’ultimo posto e la gara di spareggio salvezza tra Foggia e Salernitana”.

Intanto, questa mattina, il presidente del Foggia Lucio Fares, accompagnato dal sindaco, Franco Landella ha incontrato il Ministro Matteo Salvini, al quale avrebbe chiesto un intervento diretto sul caso che sta facendo discutere da giorni: l’annullamento dei playout in Serie B.



In questo articolo: