Bella Ciao o Ricchi e Poveri? A Foggia il botta e risposta tra il ministro Salvini e i contestatori

Già dalle prime ore di questa mattina, in diverse parti della città erano apparsi manifesti contro il ministro leghista

Diverse decine di cittadini hanno contestato il vicepremier Matteo Salvini a Foggia durante l’evento elettorale a sostegno sindaco, Franco Landella. La risposta del ministro è arrivata qualche minuto dopo, dal palco del Cicolella: “Ho trovato tre cartellini fuori con la scritta ‘Bella ciao’. Canta che ti passa. Io preferisco i Ricchi e Poveri. C’era un altro con un cartello e la scritta ‘Porti aperti’, ma portali a casa tua”.

Già dalle prime ore di questa mattina, in diverse parti della città erano apparsi manifesti contro il leghista. “Al di là di tutto ci sono bellissimi paesaggi al Sud, il problema è la gente che ci abita. Sono così, loro ce l’hanno proprio dentro il culto di non fare un c…. dalla mattina alla Sera (Matteo Salvini)”. E’ questa una delle frasi che, secondo i responsabili dell’affissione, avrebbe pronunciato in passato Salvini che sui manifesti compare in una foto con gli occhi coperti da una fascia nera. Sulla sua testa, invece, è scritto a caratteri più grandi: “Non si dimentica”.