Inclusione e lavoro per persone fragili e con disturbi psichici: a Troia torna “Sportiva…mente”

Maggior inserimento nel mondo produttivo: questo l’obiettivo dell’undicesima edizione. Tra gli eventi in programma, il torneo di calcetto a 6 e la manifestazione “La Corte dei Miracoli”, stand espositivi e spettacolo con Uccio de Santis

Torna, più carica che mai, l’undicesima edizione di “Sportiva…mente – l’utopia possibile”, la manifestazione contro lo stigma e la discriminazione del disagio psichico, organizzata dal Centro di Salute Mentale di Troia dell’ASL Foggia, in collaborazione con l’associazione “Tutti in volo” e con il comune di Troia, il GAL “Meridaunia” di Bovino e la Pro Loco di Troia. “Sportiva…Mente rappresenta un grande contenitore con al suo interno una serie di azioni che hanno come obiettivo finale la lotta all’esclusione sociale di donne e uomini in condizioni di estrema fragilità, affetti da disagio psichico.

Claim del 2019 è “L’integrazione sociale attraverso l’inserimento lavorativo”. Giovedì 9 maggio, alle 10, presso il corso principale della città di Troia sfilerà il corteo costituito da tutti i partecipanti all’evento che darà il via alla cerimonia inaugurale dell’11° edizione. Saranno accolti i partecipanti provenienti da tutta Italia, dall’Europa, dai paesi extracomunitari.

In campo. Dall’8 all’11 maggio a Troia si svolgerà il torneo internazionale di calcetto a 6, con la partecipazione di gruppi sportivi provenienti da diverse regioni d’Italia,  operatori e fruitori dei servizi di tutela della salute mentale con i loro familiari. Ci sarà anche un gruppo di migranti. Il calcio, infatti, se interpretato in modo autentico è uno sport dalle forti connotazioni solidaristiche e di inclusione oltre ad essere facilmente praticabile. Partecipazione, sana competizione, impegno, sacrificio, gioco di squadra, ammonizioni, attese,  determinazione e accettazione della sconfitta sono tutte caratteristiche tipiche di questa pratica sportiva, aspetti necessari ed indispensabili del vissuto quotidiano di ogni persona.

“Vogliamo promuovere l’inserimento lavorativo di soggetti fragili attraverso la Carta di Sportiva…mente, un documento di intenti che verrà sottoscritto da esponenti regionali, dal presidente della Provincia, sindaci del territorio, dal presidente dela Gal Meridaunia, dal Vescovo della diocesi Lucera-Trioia – ha spiegato a l’Immediato Giuseppe Pillo, responsabile del Centro Salute Mentale di Troia e ideatore del progetto -. Tutti devono essere concordi in un unico messaggio: mai escludere soggetti fragili dal mondo produttivo e lavorativo”.

Il coinvolgimento del mondo della scuola. Si tenterà di divulgare tra gli adolescenti la cultura dell’accoglienza, dell’accettazione, del rispetto di qualunque forma di diversità da riscoprire come risorsa da valorizzare piuttosto che ostacolo da affrontare. Verranno coinvolte, per tale azione, alcune classi dell’ “Olivetti” di Deliceto, dello scientifico “Marconi” di Accadia e della scuola elementare “Virgilio-Salandra” di Troi. La giornata tipo di ciascun incontro sarà divisa in due parti:  formazione, ascolto e riflessione in classe e contaminazione dei soggetti attraverso lo svolgimento di attività di laboratorio finalizzate al “fare insieme”.

“Un evento concreto dal valore simbolico importantissimo, si evince il senso totale dell’accoglienza. Non si parla di esclusione ma di inclusione di vita e lavoro – ha commentato  Vito Piazzolla, direttore generale della ASL Foggia -. Ogni anno questo progetto è sempre più ambizioso, se non erro detengo il record in qualità di direttore di maggiori edizioni patrocinate. Spero di continuare”.

Musica e risate. Il 10 maggio, alle 19:30, è prevista la manifestazione “La corte dei miracoli” uno scambio di idee, culture, valori, oggetti, sentimenti, emozioni per l’inclusione sociale di tutti e la valorizzazione della diversità. È previsto il coinvolgimento di cooperative sociali di tipo B che inseriscono nel mondo del lavoro persone affette da disagio-disturbo mentale di associazione e di piccole aziende regionali e nazionali, di prodotti tipici dell’artigianato, della gastronomia, nell’ottica della produzione di un modello di mercato che ha l’obiettivo di perseguire lo sviluppo etico e sostenibile del territorio. Nell’ambito di tale manifestazione verrà proposto un percorso enogastronomico finalizzato alla valorizzazione del territorio dei suoi prodotti tipici più rappresentativi. Si tratta di un’inedita forma di mercatino itinerante che attraverso l’animazione di piazza e la proposta di spettacoli musicali persegue la sensibilizzazione e l’informazione sulle tematiche dell’esclusione sociale. Si esibiranno artisti di strada, gruppi musicali e teatrali. Si svolgerà la terza edizione de “L’altra Corrida – dilettanti allo sbaraglio”, aperto a chiunque voglia esibire in pubblico una sua particolare abilità. Testimonial della serata sarà il cabarettista, attore comico televisivo Uccio De Santis accompagnato da alcuni attori della sua compagnia. Per tutti i partecipanti è previsto un programma socio-culturale con visite guidate a monumenti e centri storici del territorio circostante. L’evento prevede la richiesta di patrocinio anche dell’Università di Foggia e il coinvolgimento, attraverso propri docenti del settore, dell’intervento psico-educativo rivolto agli a studenti dell’istituti scolastici individuati oltre che in altre azioni progettuali.