Provincia, Gatta isolato per il suo presunto “protagonismo”. La maggioranza di centrodestra buca il bilancio

A pesare sembrerebbe esserci anche il mancato sostegno palese al sindaco Franco Landella: a Foggia il sindaco di Candela ha preso ben 20 voti ponderati

Maggioranza di centrodestra divisa e riottosa in Provincia di Foggia. Tutti assenti oggi in prima convocazione per l’approvazione del bilancio, che deve poi passare al vaglio anche dell’assemblea dei sindaci per il parere consultivo. In aula c’erano solo tre consiglieri: i due civici Rosario Cusmai, Angela Lombardi (sorella della dirigente ai Servizi Finanziari, Rosa) e il centrista Antonio Zuccaro. Assente anche il Pd, che si sta disinteressando della questione.

Nicola Gatta, accusato di “protagonismo”, ancora non assegna la vicepresidenza e le diverse deleghe perché ha deciso di attendere l’esito della consultazione elettorale del 26 maggio, e questo comincia ad innervosire Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Noi con l’Italia. Con chi sta il presidente? I partiti regionali reclamano chiarezza, dal momento che Gatta appare ancora troppo legato alle logiche civiche di Leo Di Gioia, né ha deciso di allargare il suo governo a tutti i consiglieri, dichiarandolo in aula.

A pesare sembrerebbe esserci anche il mancato sostegno palese al sindaco Franco Landella da parte di Gatta, che a Foggia ha preso ben 20 voti ponderati.

Domani, prima della cabina di regia per il Contratto Istituzionale di Sviluppo, prevista per le ore 15, potrebbe non presentarsi nessuno della Lega, che ancora aspetta la vicepresidenza per il primo degli eletti, Raimondo Ursitti. Bastano 4 consiglieri più il presidente per rendere la seduta valida, ma se non dovesse esserci nessuno della maggioranza che ha eletto Gatta sarebbe una magra figura.

Più di un eletto si dice tranquillo. “Qualcuno andrà, anche se c’è il ponte del Primo Maggio e c’è la campagna elettorale. Non ci sono scadenze, non c’è la diffida della Prefettura e il presidente non cade anche a bilancio non approvato”, è il commento.