Guerra di mafia sul Gargano, Lombardi mandante e autore materiale dell’omicidio Silvestri. In manette anche Zino

Due persone sono state raggiunte da una ordinanza di custodia cautelare in carcere per l’omicidio di Giuseppe Silvestri, 44enne ucciso con numerosi colpi d’arma da fuoco il 21 marzo 2017 a Monte Sant’Angelo, nel Foggiano.

Si tratta di Matteo Lombardi di 49 anni ritenuto al vertice dell’omonimo clan Lombardi – Ricucci – Romito accusato di omicidio aggravato dalla mafiosità e di Antonio Zino 40enne accusato di favoreggiamento. Lombardi, secondo gli inquirenti, è uno dei mandanti nonché l’autore materiale dell’omicidio di Silvestri. Secondo chi indaga questo delitto si inquadra nella lotta per il controllo del territorio tra i due clan, quello dei Libergolis che opera su Monte San’Angelo e quello dei Lombardi – Ricucci – Romito che esercita il proprio potere criminale su Manfredonia con presunte ramificazioni anche su Vieste.

Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/immediatonet