Mamma denuncia figlio violento a Foggia, continui soprusi per i soldi della droga. Finisce un incubo

La donna era ormai esasperata dalle continue richieste. Arrivò anche a nascondere il denaro nelle federe dei cuscini

Brutta storia di maltrattamenti in famiglia a Foggia  Un ragazzo del posto, 18enne, è stato raggiunto da una ordinanza di custodia cautelare in carcere con l’accusa di maltrattamenti in famiglia ed estorsione ai danni della madre. Il gip del Tribunale di Foggia Armando Dello Iacovo ha disposto per il giovane gli arresti domiciliari presso una casa di cura poiché affetto da problemi di natura psichiatrica. All’arresto si è giunti grazie alla denuncia sporta dalla mamma stanca di subire continui soprusi da parte del figlio. I fatti risalgono a giugno dello scorso anno e gli episodi di violenza sono proseguiti fino a marzo 2019.

Il 18enne con piccoli precedenti penali per furto e con evidenti problemi di tossicodipendenza pur di procurarsi i soldi per acquistare dosi di cocaina minacciava la madre pesantemente. Pretendeva tra i sette ed i dieci euro al giorno. La donna ormai esasperata dalle continue richieste arrivò anche a nascondere i soldi nelle federe dei cuscini. Una sera, però, tornando a casa trovò tutte le federe tagliuzzate e ovviamente il denaro era sparito. Gli investigatori hanno anche accertato che il 18enne in più di una circostanza ha venduto i propri capi di abbigliamento per recuperare un po’ di soldi ed aveva rubato in casa oggetti di valore. Il pm inoltre ha richiesto per il giovane una consulenza psichiatrica per vizio parziale di mente e pericolosità sociale.



In questo articolo: