Il ministro Bussetti ignora gli studenti foggiani. “Governare significa ascoltare”, la replica di Area Nuova

Con queste parole i rappresentanti dell’Associazione Studentesca hanno deciso di protestare nei confronti dell’inaccettabile atteggiamento assunto dal Ministro della Pubblica Istruzione, Università e Ricerca durante l’inauguazione dell’anno accademico

“Governare significa innanzitutto ascoltare: Ministro si impegni ‘forte’!”. Con queste parole i rappresentanti dell’Associazione Studentesca Area Nuova hanno deciso di protestare nei confronti dell’inaccettabile atteggiamento assunto dal Ministro della Pubblica Istruzione, Università e Ricerca, Marco Bussetti, durante la cerimonia di inaugurazione dell’ateneo foggiano tenutasi questa mattina.
Poco dopo il suo intervento, infatti, il Ministro, accennando a degli impegni, ha di fatto lasciato l’Università non ascoltando l’intervento della componente studentesca.
“Capiamo bene che possano esserci imprevisti dell’ultima ora, ma prendere un impegno comporta una responsabilità conseguente. Parliamoci chiaro: per governare bene c’è bisogno prima di tutto di ascoltare – commentano gli studenti di Area Nuova -. Ascoltare per migliorare e correggere gli errori, laddove palesati. Da ciò dovremmo desumere che questa sia l’importanza che un Ministro dell’Istruzione attribuisca all’Università e alla componente studentesca? Vorrei sperare che non sia così. Spero, e mi auguro, che queste riflessioni possano comunque giungere, forti e chiare, a destinazione. Con queste parole il Presidente del Consiglio degli Studenti, nonché rappresentante di Area Nuova, ha deciso di aprire il suo intervento.
Nella speranza che simili atteggiamenti istituzionali, che non rappresentano un esempio vero di dialogo fra le istituzioni, non si ripetano ci auguriamo che comunque il nostro messaggio sia arrivato forte e chiaro a destinazione. Buon anno accademico a tutti”.

 



In questo articolo: