Parcheggiatori abusivi sui social di Cavaliere e Quarato. “Candidato 5stelle mette una pezza alla brutta figura rimediata”

Botta e risposta social. Il pizzarottiano Gentile attacca il pentastellato

È scontro sui parcheggiatori abusivi tra centrosinistra e M5S a Foggia. Questa mattina la pagina Facebook di Pippo Cavaliere ha postato un’immagine sul caso della donna che ha denunciato un parcheggiatore per estorsione, con lo slogan “Punto Primo – Legalità, lotta all’abusivismo”.

L’immagine ha subito infervorato i pentastellati che hanno accusato il candidato del centrosinistra di essere arrivato dopo Giovanni Quarato, che sui social ha postato la foto della gomma bucata in seguito al rifiuto di pagare l’euro.

Tempestivo sulla pagina fan l’intervento del pizzarottiano Francesco Paolo Gentile. “La donna ha denunciato alle autorità competenti l’estorsione subita, il candidato sindaco del M5S da quello che leggo sul suo profilo facebook ha cambiato la ruota e denunciato l’accaduto su un social per poi invocare un cambio di rotta senza dare l’esempio”.

Ma poco dopo è arrivata la denuncia di Quarato con tanto di foto dalla Questura. È ancora Gentile ad attaccare l’ingegnere grillino: “Deve essere stata una scelta molto importante se per recarsi in Questura e sporgere denuncia ha atteso il giorno successivo, o forse si è reso conto che era necessario mettere una pezza alla brutta figura fatta ieri quando ha scritto che si era limitato a cambiare la ruota che gli era stata bucata? Come mai ieri quando il parcheggiatore abusivo le ha chiesto l’obolo per la sosta non ha chiamato i vigili urbani? Aveva il telefono scarico, o non ha ritenuto che il primo passo per cambiare Foggia deve partire anche da lei? Ci sono ancora due mesi nei quali avremo modo di deliziarci con altre perle”, scrive sarcastico.