Sfida a 5 nel centrodestra sanseverese. La Lega strappa l’ok per le Primarie

La pasionaria azzurra, grande oppositrice di Miglio in consiglio comunale ha dovuto piegarsi alle Primarie, dopo il diktat e la richiesta del segretario regionale Mauro D’Attis

  1. Saranno Primarie a San Severo il prossimo 31 marzo, con ben 5 candidati: Fernando Ciliberti anima centrista, il figlio d’arte Francesco Stefanetti per i Fratelli d’Italia, consigliere comunale uscente e grande oppositore di Francesco Miglio per i temi ambientali, Marianna Bocola ex centrista divenuta salviniana nelle ultime settimane per il tramite di Ciro Persiano, Lucio Tarquinio e Raimondo Ursitti, l’ex numero uno della Lega poi cacciato Raffaele Fanelli ora organico alla formazione dell’ultradestra l’Altra Italia di Saverio Siorini e Felicetta Tartaglia e Rosa Carolina Caposiena per Forza Italia.

La pasionaria azzurra, grande oppositrice di Miglio in consiglio comunale sull’impianto di compostaggio e sul maxi solare, ha dovuto piegarsi alle Primarie, dopo il diktat e la richiesta del segretario regionale Mauro D’Attis. “Se non partecipo lascio il centrodestra a Bocola”, ha dichiarato a noi de l’Immediato ieri pomeriggio in piena decisione.

Le Primarie di San Severo mettono un’ipoteca larga anche su Foggia. La Lega e le diverse frange leghiste inclusi gli anticaroppiani non possono trovare ora motivi o scusanti per rompere l’alleanza con Franco Landella.



In questo articolo: