La carica dei foggiani alle Europee. Gentile ci riprova, leghisti con Splendido. C’è Furore per i 5stelle

Dopo le Primarie del centrodestra a Foggia, Bari e Lecce e con lo scacchiere delle amministrative delineato in tutti i Comuni al voto in Puglia, i ceti politici potranno concentrarsi su Bruxelles. Tutti i candidati

Dopo le Primarie del centrodestra a Foggia, Bari e Lecce e con lo scacchiere delle amministrative più o meno delineato in tutti i Comuni al voto in Puglia, i ceti politici potranno concentrarsi sulle elezioni Europee.

Chi sono i candidati del territorio dauno? Vediamo i primi assetti.

È di questi giorni la saldatura di Giorgia Meloni e Raffaele Fitto. La prima è venuta a Bari per confermare il suo pieno sostegno all’europarlamentare di Maglie, che è il volto meridionale dell’asse Fratelli d’Italia-Noi con l’Italia per superare lo sbarramento del 4%. Dalla Capitanata Franco Di Giuseppe e il partito di Giandonato La Salandra voteranno per lui compatti.

Nell’Udc che dovrebbe federarsi a Forza Italia, i fedelissimi di Angelo Cera e di suo figlio, il consigliere regionale Napi Cera, saranno al fianco di Lorenzo Cesa, che proverà a farcela.

Dentro Forza Italia, gli osservatori sanno chi sarà l’unico eletto, ossia il molisano Aldo Patriciello, che dopo la tentazione di Matteo Salvini, ha deciso di rimanere fedele a Silvio Berlusconi, pregiudicando però la rielezione tanto della lucerina Barbara Matera quanto del politico della Bat Sergio Silvestris. Forza Italia, se sono veri i sondaggi, non riuscirà a far scattare più di un parlamentare europeo.

Hanno grosse chance invece i leghisti, che potrebbero schierare un tris d’assi in Puglia: il segretario regionale Andrea Caroppo, il vicesegretario regionale Joseph Splendido, la cui candidatura è chiesta a gran voce dal territorio provinciale e da tutti i tesserati, e l’imprenditor romagnol lesinese Massimo Casanova, grande amico di Matteo Salvini e a Bari con sua moglie al tavolo vip insieme al “Capitano”.

Nel Pd, ci riprova l’europarlamentare Elena Gentile, che sta cercando alleanze soprattutto in Basilicata, ma il nome forte pugliese, anche in vista del listone unico voluto da Carlo Calenda potrebbe essere quello di Gianrico Carofiglio, potenziale sfidante anche di Michele Emiliano alle Primarie per la candidatura da presidente della Regione Puglia.

Nei Cinquestelle ci saranno come sempre le Parlamentarie. Tra i favoriti Mario Furore (se dovesse candidarsi per seguire Alessandro Di Battista) e Roberto Carchia, ma come si sa su Rousseau è sempre una lotteria.

Infine la sinistra. 5 anni fa la lista Tsipras andò piuttosto bene. Nel 2019 c’è meno entusiasmo. La rielezione di Eleonora Forenza è a rischio. (nella foto in alto, Gentile, Splendido e Furore)