Bullismo, agenti di polizia alla “Da Feltre-Zingarelli” di Foggia. Si intensifica attività di prevenzione

Gli incontri risultano essere molto utili perché possono far emergere i vissuti di disagio delle vittime senza che si cronicizzi la loro sofferenza, evitando conseguenze anche molto gravi

Continua senza sosta l’attività di prevenzione nelle scuole sul bullismo e cyberbullismo della Questura di Foggia ad opera dell’Ufficio Minori, con la partecipazione della dottoressa Alfonsina De Sario e dello psicologo della Polizia di Stato, Giovanni Ippolito.

Nella giornata di martedì scorso, gli agenti hanno partecipato all’incontro con numerosi studenti della scuola primaria dell’istituto comprensivo “Da Feltre-Zingarelli”. Le attività di prevenzione risultano essere molto utili perché possono far emergere i vissuti di disagio delle vittime senza che si cronicizzi la loro sofferenza, evitando conseguenze anche molto gravi.

Inoltre è un’opportunità anche per le insegnanti che possono confrontarsi direttamente con il personale specializzato della Polizia di Stato per consigli su eventuali interventi da sviluppare in collaborazione. Gli studenti si sono dimostrati molto interessati e partecipativi, interagendo nel dialogo con lo psicologo e ponendo quesiti  nell’ambito di un tema molto attuale.



In questo articolo: