Leghisti foggiani su Mahmood: “Eccessivo fargli vincere Sanremo”. Polemiche sui social

“Parla di immigrati e di soldi e definisce il suo stile “marocco pop”. Guardate la foto allegata, ha preso solo il 14%, molto meno degli altri 2 concorrenti”

Sempre a smanettare in Lega. Due pagine social diverse per il partito della provincia di Foggia. In quella filo Caroppo, la domenica comincia con le informazioni sul candidato sindaco delle Primarie, che questa mattina ha presenziato ai banchetti presso il pronao della Villa Comunale, presso la chiesa di SS. Guglielmo e Pellegrino e presso la chiesa di San Filippo Neri (zona 167/comparto Biccari).
Per poi essere presente anche in Piazza dei Martiri Triestini per commemorare le vittime delle foibe. In quella anti Caroppo e per l’autodeterminazione del territorio, ci si alza con un post super salviniano su Sanremo.

“Vince Sanremo 2019 il cantante Mahmood, sarà lui a rappresentare la canzone italiana nel mondo. Mahmood è un ragazzo italo-egiziano, che nella sua canzone parla di immigrati e di soldi e definisce il suo stile “marocco pop”. Guardate la foto allegata, c’è il voto degli italiani da casa, Mahmood ha preso solo il 14%, molto meno degli altri 2 concorrenti”, il commento dell’amministratore social che ha scatenato molte critiche su Facebook. E in un commento rincarano la dose: “Eccessivo fargli vincere Sanremo”.
Tutto questo mentre il guru della comunicazione leghista Luca Morisi, dopo aver fatto postare a Salvini i suoi dubbi su Mahmood, chiosa ogni sua comunicazione dal voto abruzzese con “viva Mahmood”.



In questo articolo: