Il Carnevale di Manfredonia è “Roba da matti”: corsa contro il tempo per i carri allegorici. Aperto conto PayPal

Ufficializzate le date della tribolata 66esima edizione. “Partiremo domenica 3 marzo con la Sfilata delle meraviglie, martedì 5 marzo con la Golden Night ed infine sabato 9 con la Notte Colorata”

È stata presentata questa mattina la 66^ edizione del Carnevale di Manfredonia. “Roba da matti” è il claim scelto per il 2019: “Abbiamo voluto dare un senso positivo e goliardico all’evento, matti per esserci imbarcati in questa impresa. Magari si tratterà di un esperimento ma siamo pronti a stupire tutti” – così Saverio Mazzone, l’amministratore unico dell’Agenzia del Turismo annuncia in diretta Facebook i dettagli e i preparativi in corso. Una corsa contra il tempo, ma nonostante tutto la manifestazione, tanto attesa in città, si svolgerà come da tradizione. “Il Carnevale ci sarà ma non significa che i problemi economici siano risolti. Confidiamo nell’aiuto di tutti” – ha detto il sindaco Angelo Riccardi.  

“Negli ultimi anni ho trovato una situazione cristallizzata: il Comune organizzava il Carnevale per il 99% – ha spiegato l’amministratore Mazzone -. Quest’anno chiediamo aiuto anche ai cittadini per questo abbiamo attivato come Agenzia del Turismo un conto PayPal: chiunque vorrà potrà effettuare una donazione”. 

Le date. “Siamo costretti a concentrare tutte le date nel periodo clou della manifestazione: partiremo domenica 3 marzo con la Sfilata delle meraviglie, martedì 5 marzo con la Golden Night ed infine sabato 9 con la Notte Colorata – spiega Mazzone -. Abbiamo pensato di concentrarci su un elemento indispensabile da salvare del Carnelvale di Manfredonia: la vera forza è rappresentata dalla Sfilata delle Meraviglie (il 3 marzo) che vede protagonisti maestri, alunni e famiglie intenti a sviluppare il loro talento creativo ed impegnati nella realizzazione di abiti e coreografie – ha aggiunto -. È sicuramente la scelta migliore per mantenere viva la tradizione. La loro partecipazione è anche un aiuto. Per quanto riguarda i carri allegorici c’è un discorso a parte: le preparazioni dei maestri cartapestai richiede tempi più lunghi, concorderemo nei prossimi giorni l’organizzazione degli stessi. Se non riuscissimo a realizzarli in tempo, destineremo quelle risorse a corsi di lavorazione della carta pesta che si svolgeranno nei prossimi mesi in modo da assicurarci che la tradizione venga portata avanti dai più piccoli”.

Risorse ed ospiti. “Al momento ci sono risorse base per far partire la manifestazione che l’amministrazione comunale metterà a disposizione tramite il budget della tassa di soggiorno. Solo in un secondo momento verrà presa in considerazione la scelta di ospiti che vanno ad incentivare l’attrazione turistica del Carnevale – ha precisato Mazzone -. La macchina commerciale è al momento quella più urgente da attivare”.