Protezione civile emana “Allerta Gialla”. Neve sul Gargano e nelle zone più interne del Subappennino

Moderato peggioramento al Centro-Sud ed un’intensificazione della ventilazione nei bassi strati su area alpina, Sicilia e Calabria

Aggiornamento della Protezione civile sulla situazione meteorologica in Puglia e nel resto d’Italia. “La penisola italiana – si legge nella nota inviata a l’Immediato – è interessata da una vasta saccatura in quota che è la causa di un moderato peggioramento al Centro-Sud ed un’intensificazione della ventilazione nei bassi strati su area alpina, Sicilia e Calabria. Il minimo al suolo, posizionato sull’Italia meridionale, richiama aria fredda dai Balcani, favorendo nevicate fino a bassa quota su Abruzzo e Molise, a quote superiori su Calabria e Basilicata. Domani, la configurazione rimarrà poco evolutiva con persistenza di nevicate a bassa quota sulle regioni centrali adriatiche e piogge sparse al meridione, in attesa di un generale, ma temporaneo, miglioramento che si concretizzerà nella successiva giornata di sabato.

Pertanto – continuano dalla Protezione civile – il Centro Funzionale ha emanato un’Allerta Gialla per neve per la zona garganica e per le zone più interne del Subappennino dauno e dell’Alta Murgia della nostra regione, dove saranno previste nevicate da isolate a sparse, al di sopra dei 300-500 m, con apporti al suolo generalmente deboli, fino a moderati su regioni adriatiche.

La Protezione Civile Regionale monitorerà gli eventi fornendo aggiornamenti in merito all’evoluzione della situazione meteorologica attesa ed in atto e sulla viabilità.

Si invitano, comunque, i cittadini ad attenersi alle raccomandazioni di seguito riportate:

In caso di nevicate e gelate:

  • procurarsi l’attrezzatura necessaria contro neve e gelo, sia per la tutela della persona (vestiario adeguato, scarponi da neve), sia per togliere la neve dai pressi della propria casa o dell’esercizio commerciale (come pale per spalare e scorte di sale);
  • avere cura di attrezzare adeguatamente la propria auto, montando pneumatici da neve o portando a bordo catene da neve, preferibilmente a montaggio rapido, controllare che ci sia il liquido antigelo nell’acqua del radiatore, verificare lo stato della batteria e l’efficienza delle spazzole dei tergicristalli, tenere in auto i cavi per l’accensione forzata, pinze, torcia e guanti da lavoro;
  • verificare la capacità di carico della copertura del proprio stabile così da evitare che l’accumulo di neve e ghiaccio sul tetto possa provocare crolli;
  • non utilizzare mezzi di trasporto a due ruote e, se si è costretti a prendere l’auto, attuare queste semplici regole di buon comportamento:
  • liberare interamente l’auto dalla neve;
  • tenere accese le luci per essere più visibili sulla strada;
  • mantenere una velocità ridotta, usando marce basse per evitare il più possibile le frenate e prediligere l’uso del freno motore;
  • aumentare la distanza di sicurezza dal veicolo che precede;
  • in salita procedere senza mai arrestarsi, perché una volta fermi è difficile ripartire;
  • prestare attenzione ai lastroni di neve che, soprattutto nella fase di disgelo, potrebbero staccarsi dai tetti;
  • prestare attenzione alla formazione di ghiaccio sia sulle strade che sui marciapiedi, guidando con particolare prudenza.