Al Pacinotti di Foggia una gradità novità, nasce indirizzo “Servizi culturali e dello spettacolo”

Il diplomato sarà capace di attivare e gestire processi applicativi e tecnico-espressivi, valutandone criticità e punti di forza.

Novità all’Istituto professionale Pacinotti di Foggia. Da pochissimi giorni la Regione Puglia ha approvato la richiesta della scuola di attivare l’indirizzo “Servizi culturali e dello spettacolo”, unico in provincia di Foggia.

Scheda

Il diplomato di istruzione professionale in questo indirizzo interviene nel processi di ideazione, progettazione, produzione e distribuzione dei prodotti audiovisivi e fotografici nei settori dell’industria culturale e dello spettacolo e dei new media, con riferimento all’ambito locale, nazionale e internazionale.

Il diplomato è capace di attivare e gestire processi applicativi e tecnico-espressivi, valutandone criticità e punti di forza.
Produce, edita e diffonde in maniera autonoma immagini e suoni, adattandoli ai diversi mezzi di comunicazione e canali di fruizione: dal cinema alla televisione, dallo smartphone al web, dai social all’editoria e agli spettacoli dal vivo e ogni altro evento di divulgazione culturale.

COMPETENZE

• Individua, valorizza e utilizza stili e linguaggi di specifici mercati e contesti espressivi in cui si colloca un prodotto culturale e dello spettacolo in prospettiva anche storica;

  • realizza prodotti visivi, audiovisivi e sonori, anche in collaborazione con Enti e Istituzioni pubblici e privati, in coerenza con il target individuato;
  • realizza soluzioni tecnico – espressive funzionali al concept del prodotto;
  • padroneggia le tecniche di segmentazione dei materiali di lavorazione e dei relativi contenuti dell’opera, per effettuarne la coerente ricomposizione nel prodotto finale;
  • valuta costi, spese e ricavi delle diverse fasi di produzione, anche in un’ottica autoimprenditoriale, predisponendo, in base al budget, soluzioni funzionali alla realizzazione;
  • opera in modo sistemico sulla base dei diversi processi formalizzanti nei flussogrammi di riferimento;
  • progetta azioni di divulgazione e commercializzazione dei prodotti visivi, audiovisivi e sonori realizzati;
  • gestisce il reperimento, la conservazione, il restauro, l’edizione e la pubblicazione di materiali fotografici, sonori, audiovisivi nell’ambito di archivi e repertori di settore.

    ATTIVITÀ E SETTORI ECONOMICI DI RIFERIMENTO

    • Attività di produzione cinematografica, di video

      e di programmi televisivi, di registrazioni musicali

      e sonore;

    • attività di programmazione e trasmissione;
    • pubblicità e ricerche di mercato;
    • altre attività professionali, scientifiche e

      tecniche;

    • attività creative, artistiche e di intrattenimento;
    • servizi culturali e di spettacolo.


In questo articolo: