La raccolta fondi per Francesca diventa virale. Oltre 11mila euro per la bimba affetta da un tumore al rene

Quasi 400 persone hanno donato soldi per permettere alla sua famiglia di affrontare le spese che comporta il trasferimento e il ricovero della bambina presso l’ospedale Gaslini di Genova

Un fiume di solidarietà per la piccola Francesca di San Nicandro Garganico, in provincia di Foggia: una storia diventata virale sui social media nelle ultime 24 ore, grazie a oltre 4mila condivisioni su facebook. Quasi 400 persone hanno donato oltre 11mila euro per permettere alla sua famiglia di avere i soldi per affrontare le spese che comporta il trasferimento e il ricovero della bambina presso l’ospedale Gaslini di Genova. Il tutto è partito dall’appello del padre Alessio sulla piattaforma di raccolta fondi sociale GoFundMe: “Sono disoccupato e mia moglie è casalinga, non riusciamo ad affrontare le spese per le cure di Francesca, affetta da un tumore al rene sinistro”.

“La bimba è nata sorda. I medici hanno effettuato un impianto cocleare e dopo questo intervento presentava sempre febbre – racconta il padre – Facendo tutti i controlli hanno scoperto un neuroblastoma al rene. Francesca è stata così sottoposta all’ospedale di San Giovanni Rotondo ad una terapia composta da chemio per ridurre la massa di 11 cm e togliere le cellule malate dai linfonodi colpiti”.

Dopo il 6° ciclo di chemio una brutta sorpresa: la piccola ha sofferto un arresto cardiaco di 70 minuti. “I minuti più lunghi della nostra vita – spiega Alessio – Per fortuna Francesca miracolosamente si riprese e dopo un periodo passato in rianimazione continuò con altri 8 cicli di chemio di mantenimento”. Dopo un ulteriore accertamento i medici pugliesi hanno dato il via al trasferimento della piccola all’ospedale Gaslini di Genova, dove è ricoverata da fine ottobre. Vista l’attività della massa tumorale Francesca sta continuando la chemio e deve effettuare un trapianto di cellule staminali e radioterapia. Un percorso terapeutico di circa sei mesi.

“La mia famiglia (io, mia moglie e i miei due figli Francesca e Edoardo di 7 anni) si trova domiciliata a Genova da ottobre. Le spese sono diventate insostenibili purtroppo.

Non riusciamo più a seguire né le spese della nostra casa in Puglia né quelle che ogni giorno dobbiamo affrontare per vivere qua”.

La campagna di raccolta fondi è raggiungibile al link www.gofundme.com/un-aiuto-per-francesca



In questo articolo: