Corsa per l’Asl di Foggia, oltre 10 candidati a direttore generale. Nomina subito dopo l’Epifania

Al via i colloqui che, assieme ai titoli posseduti dai candidati, determineranno la scelta sul prossimo management dell’azienda

“A gennaio verrà nominato il nuovo direttore generale dell’Asl di Foggia”. Il direttore del Dipartimento Salute della Regione Puglia, Giancarlo Ruscitti, spiega a l’Immediato la procedura di selezione del management di una delle più importanti e complesse aziende sanitarie della Puglia. Una replica imposta dagli ultimi rumors baresi sulla possibile sostituzione dell’attuale vertice, Vito Piazzolla. “Non c’è nessuna decisione in tal senso, si tratta di notizie prive di fondamento – spiega -, deciderà il presidente Michele Emiliano dopo la valutazione della commissione, che si concluderà durante le festività”. Proprio il governatore ha parlato di “procedura complessa il cui esito non è scontato”, sottolineando che “bisognerà vedere se l’attuale direttore supererà la valutazione”.

La Giunta regionale, il 16 ottobre scorso, ha approvato l’avviso per la manifestazione di interesse per l’incarico. Le domande potevano essere inoltrate fino al 6 dicembre scorso. Al momento, secondo quanto ci viene riferito, sono più di 10 i curricula arrivati sul tavolo della commissione, tra i quali figura lo stesso Piazzolla. “La Commissione – riporta la norma di riferimento –, effettuata la valutazione, propone al Presidente della Regione una rosa di candidati, corredata dai relativi curricula, unitamente ai verbali contenenti gli esiti della valutazione. La Giunta Regionale designa quale Direttore Generale colui che, tra i candidati inseriti nella rosa proposta dalla Commissione di esperti, presenti i requisiti maggiormente coerenti con le caratteristiche dell’incarico da ricoprire. Conseguentemente, previo accertamento dell’insussistenza delle cause di inconferibilità ed incompatibilità normativamente prescritte e previa acquisizione dei pareri di legge, la Giunta Regionale procede alla nomina del soggetto designato”.

Tutti i partecipanti, in ogni caso, devono essere presenti nell’elenco nazionale degli idonei, pubblicato sul sito web del Ministero della Salute il 12 febbraio 2018 e costantemente aggiornato. La norma prevede, in ogni caso, 45 giorni di proroga dalla scadenza dell’incarico dell’attuale dg, che nel caso di Piazzolla decorrono dal 22 dicembre 2018. Ma la volontà della Regione sembra essere quella di non voler attendere. “La valutazione dei profili è a buon punto – chiosa Ruscitti -, con molta probabilità la nomina avverrà subito dopo l’Epifania”. Domani, infatti, inizieranno i colloqui che, assieme ai titoli posseduti dai candidati, restringeranno il cerchio attorno ai papabili alla nomina.