Regalo sospeso, a Foggia la solidarietà verso i bimbi meno fortunati si allarga. Sacchi di juta nei negozi

Confcommercio con una immagine dedicata da esporre nelle attività e da condividere sui canali social ha fornito le indicazioni per aderire. La consegna alla Caritas è prevista per il 6 gennaio 2019

Non solo Silia De Lillo dell’associazione Follow-me con la manifestazione Ginger e Bread il prossimo 22 e 23 dicembre in Villa Comunale a Foggia, l’iniziativa di solidarietà del regalo sospeso ha animato anche i Civ di Confcommercio e in particolare il Civ Centro Storico, il Civ Giannone, Grande Centro, Matteotti e Via Vittime Civili.

 

Confcommercio Foggia e i Civ promuovono “il regalo sospeso” per tutti i bambini che si trovano in difficoltà. La solidarietà è contagiosa. L’organizzazione di categoria con una immagine dedicata da esporre in negozio e da condividere sui canali social ha fornito le indicazioni per aderire.

“Tutto è molto semplice e con poco potrai fare molto. L’associazione fornirà ad alcuni negozi che trattano merce per bambini o che possono essere assimilate ai bambini, un sacco di juta dove, chiunque fa acquisti in quel negozio può lasciare un regalo sospeso ai piccoli meno fortunati. È possibile anche lasciare un dono acquistato in un altro negozio l’importante è che sia un regalo. Qual è la tua parte? Fare passaparola con i tuoi clienti, creare un circolo virtuoso grazie al quale il 6 gennaio potremo far sorridere qualche bambino. Tutti i regali raccolti saranno donati alla Caritas Diocesi Foggia Bovino”.

Da Frisby in Corso Garibaldi l’iniziativa è già attiva. Ieri sera c’erano già due regali da consegnare. “Hanno preso spunto dal caffè sospeso per regalare un pensiero ai bambini meno fortunati – spiega Roberto Basta -. C’è la possibilità di prendere un regalo impacchettarlo, poi andrà alla Caritas. Ho già esposto il mio sacco e c’è già chi ha aderito”.





Change privacy settings