“Relazione e tutela animale”: nelle scuole di Vieste ed Ischitella approda una nuova materia

Le lezioni che si svolgeranno anche con la presenza della Polizia Municipale di Vieste, Nucleo Tutela e benessere animale, affronteranno molte tematiche legate al mondo animale: corretta gestione degli animali di affezione, randagismo, allevamenti intensivi, maltrattamenti, bracconaggio

La relazione e la tutela animale diventano materia curriculare. Ad inaugurare la nuova offerta formativa saranno la scuola “G.Rodari” di Vieste e l’ I.C. “Giannone” di Ischitella. A Vieste nelle 6 prime classi delle primaria, dopo un momento di formazione fatto ai docenti da Nicoletta  Pagano, Presidente della LNDC Animal Protection Vieste sezione Ortanova, partirà con “Cittadini si diventa con gli amici animali”. Le lezioni che si svolgeranno anche con la presenza della Polizia Municipale  di Vieste, Nucleo Tutela e benessere animale, affronteranno molte tematiche legate al mondo animale: corretta gestione degli animali di affezione, randagismo, allevamenti  intensivi, maltrattamenti, bracconaggio. A Ischitella invece, una equipe di professionisti in interventi assistiti  con animali, insieme al cane Golia, sta sperimentando con successo l’ attività di pet therapy, come supporto alle attività didattiche. ” Entrambe le azioni – spiega Francesca Toto ideatrice del progetto  Zero cani in canile – sono possibili perché abbiamo la fortuna di avere sul Gargano dirigenti scolastici fortemente lungimiranti come Pietro Loconte a Vieste e la Angela De Paola a Ischitella. Abbiamo riscontrato che la presenza del cane migliora l’attenzione, accresce l’autostima, favorisce l’apprendimento soprattutto nei ragazzi con bisogni educativi speciali”. Per info sul progetto Zero cani in canile: legadelcane.vieste@gmail com