Videocamere in arrivo nei Comuni della provincia di Foggia. C’è il “Patto per la sicurezza urbana”

Sottoscritte le strategie congiunte volte a contrastare l’illegalità attraverso un’azione di prevenzione e contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria

Stamattina, nella Prefettura di Foggia, sono stati sottoscritti tra il prefetto, Massimo Mariani, i sindaci di Apricena, Ascoli Satriano, Bovino, Candela, Casalnuovo Monterotaro, Ischitella, Orta Nova, Monte Sant’Angelo, Peschici, Pietramontecorvino, Vico del Gargano, Zapponeta, e i commissari straordinari di Carlantino, Faeto e Mattinata, i “Patti per l’attuazione della sicurezza urbana e l’installazione di sistemi di videosorveglianza”, previsti dal decreto legge 20 febbraio 2017, n. 14, recante “disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città” convertito con la legge 18 aprile 2017, n. 48.

La finalità dei patti è l’adozione di strategie congiunte volte a migliorare la sicurezza dei cittadini e contrastare ogni forma di illegalità attraverso un’azione di prevenzione e contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria e di promozione del decoro urbano. I comuni sottoscrittori dei patti potranno presentare istanze per accedere ai fondi appositamente stanziati per installare e/o potenziare i sistemi di videosorveglianza comunali nelle aree del territorio maggiormente interessate da fenomeni di illegalità e di degrado.