Patto avvocati-magistrati, nuove regole per le udienze penali a Foggia. Firmato protocollo

Gianluca Ursitti

“Voglio esprimere soddisfazione, a nome della Camera Penale di Capitanata, per la sottoscrizione del protocollo di udienze sottoscritto unitamente al Presidente del Tribunale ai Presidenti delle sezioni, al Procuratore della Repubblica ed al rappresentante del Consiglio dell’Ordine”. Così si è espresso Gianluca Ursitti, presidente della Camera Penale di Capitanata dopo la firma del documento che detta regole certe nel palazzo di giustizia.

“Protocollo che è il risultato del comune sforzo di organizzare l’udienza penale che, soprattutto dopo l’accorpamento, aveva raggiunto livelli di intollerabilità per tutti, operatori e non. Trovare un punto di intesa, che potesse soddisfare tutti, senza sacrificare il dovere di trattare i processi in tempi ragionevoli, non è stato semplice ed ha richiesto equilibrio e senso di responsabilità da parte di tutte le parti, alle quali va il nostro ringraziamento.

In estrema sintesi, il protocollo prevede una consistente riduzione del numero dei processi da trattare quotidianamente che – a regime – non sarà superiore a trenta, fasce orarie predeterminate ed un orario di cessazione che non supererà, ordinariamente, le 15,30 (derogabile alle 17,00 per inderogabili ed acclarate esigenze). Si tratta di un risultato fortemente voluto dalla Camera Penale che, da anni, si batte per una regolamentazione dell’udienza, che consenta il concreto esercizio del diritto di difesa”.

Siamo contenti – ha detto a l’Immediato, Valerio Vinelli, presidente di AIGA Foggia – e riconosciamo l’iniziativa della Camera Penale. La aspettavamo da tempo. Questo protocollo riconosce maggiore dignità anche al nostro lavoro e ci restituisce un po’ di serenità. Negli anni abbiamo subito troppi disagi e affrontato notevoli difficoltà gestionali. Per non parlare di quelle udienze che terminavano alle 19. Adesso sta a noi far rispettare il protocollo. Ci auguriamo sia questo l’inizio della ripresa di un dialogo serio tra avvocatura e magistratura. Noi faremo il nostro per far funzionare la macchina nell’interesse di tutti”.

Il protocollo è stato firmato dal procuratore, Ludovico Vaccaro, dal presidente del tribunale, Corrado Di Corrado, dal presidente della Prima Sezione Penale, Maria Rita Mancini, dal presidente della Seconda Sezione Penale, Antonio Civita, dal presidente della Camera Penale di Capitanata, Gianluca Ursitti e dal presidente della Commissione Penale per il Consiglio dell’Ordine, Diego Petroni.

SCARICA IL DOCUMENTO INTEGRALE, CLICCA QUI ?? Protocollo udienze penali