Foggiani e professionisti di Sala in ristoranti stellati: Grasso e Pignatiello premiati dall’Alma

Al termine di un percorso formativo della durata di sette mesi, ALMA – La Scuola Internazionale di Cucina Italiana ha diplomato 20 nuovi professionisti dell’accoglienza. Con il corso superiore di sala, bar e sommellerie, giunto alla V edizione, ALMA intende vivere profondamente il rinascimento del servizio di sala italiano: una professione che coniuga padronanza del galateo, arte del servizio, stile, tecnica e conoscenza delle materie prime e dei vini. Funzione fondamentale per il successo di ogni struttura di accoglienza; dall’armonia tra sala e cucina, infatti, dipende la grandezze dell’esperienza del cliente. Come dimostra la partecipazione al convegno “Oltre i Gesti”, organizzato recentemente a Milano dall’Associazione Le Soste e dalla rivista Sala & Cucina, a cui ALMA è intervenuta con il Direttore Generale Andrea Sinigaglia e con il Maître Roberto Gardini, in questo momento in Italia c’è grande interesse per i professionisti della sala: le opportunità di impiego sono enormi, con possibilità di crescita e di apertura culturale al mondo.

L’impegno profuso da ALMA per la formazione dei professionisti di sala è sostenuto dalla collaborazione di importanti strutture: gli studenti della V edizione del corso hanno infatti avuto l’opportunità di svolgere esperienze di stage presso ristoranti due e tre stelle Michelin, come “Dal Pescatore”, “Enoteca Pinchiorri”, “Osteria Francescana”, “Don Alfonso 1890”, “Vissani” e presso strutture di grande prestigio all’estero, in Francia (“Plaza Athénée” a Parigi, “Georges Blanc” a Vonnas e “Troisgros” a Roanne), Regno Unito (“Le Gavroche” e “The Waterside Inn”), Spagna (“El Celler de Can Roca”, a Girona) e Danimarca (“Stud!o” a Copenaghen). Completano l’elenco delle strutture che hanno ospitato gli studenti ALMA i Ristoranti “Enoteca La Torre”, “Grancaffè Quadri”, “Il Portico”, “Lungarno Collection”, “Nostrano” e “Le Petit Restaurant – Bellevue Hotel”.

A prendere parte al corso anche due ragazzi foggiani, Giuseppe Grasso, di Lucera, e Rocco Nicola Pignatiello, di Foggia. Entrambi si sono diplomati Professionisti di Sala al corso superiore di sala, bar e sommellerie, insieme ad altri 18 ragazzi provenienti da tutta Italia. Grasso ha svolto il periodo di stage presso il Ristorante tre stelle Michelin “Dal Pescatore”, a Canneto sull’Oglio (Mantova), al servizio della famiglia Santini, mentre Pignatiello ha svolto il suo tirocinio formativo a Cogne (Aosta), presso il Ristorante una stella Michelin “Le Petit Restaurant – Hotel Bellevue”, avendo come mentore lo chef Fabio Iacovone.

Di grande prestigio anche la composizione della commissione che ha valutato i ragazzi in occasione delle prove d’esame: tra gli altri, erano presenti Mariella Organi, Responsabile di Sala al Ristorante “Madonnina del Pescatore” e membro del Comitato Scientifico di ALMA, Vincenzo Donatiello, Ristorante “Piazza Duomo”, recentemente eletto Maître dell’Anno per la Guida ai Ristoranti de l’Espresso, Rossella e Francesco Cerea, Ristorante “Da Vittorio” che quest’anno celebra 50 anni di vita, Andrea Coppetta Calzavara, Ristorante “Le Calandre”, Sabrina Romito del tristellato Ristorante “Reale” di Castel di Sangro.

Miglior diplomata della V edizione del Corso Superiore di Sala, Bar e Sommellerie promosso da ALMA è risultata la perugina Veronica Cucciaglioni. Nata a San Giustino, la 23enne ha svolto il periodo di stage a Copenaghen presso il Ristorante stellato “Stud!o”.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come