Castello di Lucera e agroalimentare, Parlamento sblocca 12 milioni di euro

Tre milioni di euro per la messa in sicurezza del Castello di Lucera. La Camera ha accolto l’emendamento alla Legge di Bilancio presentato dall’on. Lello Di Gioia (primo firmatario) e dall’on. Colomba Mongiello. Il finanziamento sarà destinato alla messa in sicurezza della fortezza svevo-angioina e alla sua fruizione. La spesa sarà spalmata su due anni: 1 milione 500 mila euro per il 2018, e 1 milione e 500 mila euro per il 2019. “E’ un atto dovuto alla nostra storia, per un monumento tra i più preziosi del patrimonio culturale italiano” ha commentato l’on. Di Gioia “Il finanziamento non solo contribuirà a metterlo in sicurezza, ma ne consentirà anche la fruizione turistica, permettendo interventi di valorizzazione e promozione, rafforzando il turismo culturale”.

Tra gli emendamenti alla Legge di Bilancio, presentati dai due parlamentari foggiani del PD, Lello Di Gioia (primo firmatario) e Colomba Mongiello “Il potenziamento delle azioni di promozione del Made in Italy agroalimentare all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane”. La Camera ha accolto la richiesta di un ulteriore finanziamento di 9 milioni di euro suddivisi per tre annualità, dal 2018 al 2020, che vanno ad aggiungersi ai 7 milioni e 500 mila euro stanziati con la Legge di Bilancio del 2014.