Scuole foggiane dichiarano guerra al bullismo. Al via progetti “di vitale importanza”

di ROBERTA MISCIOSCIA

Dopo il successo della prima edizione torna per il secondo anno consecutivo “@ttivi e sicuri”, progetto che mira all’educazione alla legalità nelle scuole cittadine. La Sala Consiliare del Comune di Foggia questa mattina è stata presa d’assalto da tantissimi studenti che hanno partecipato alla presentazione dell’iniziativa, insieme ai loro insegnanti e genitori.

Tutti gli Istituti Scolastici primari e secondari di primo grado della città saranno coinvoltI in due attività, interamente ideate dal Maggiore Paolo Frattulino e dal Maresciallo Severina Cavalli. La prima, indirizzata alla scuola primaria, avente ad oggetto la cultura del rispetto delle regole della circolazione stradale, è denominata “Sicuramente Insieme” mentre la seconda dal titolo “Bullo ti annullo” è rivolta alle scuole secondarie di primo grado e propone di trattare con metodologie innovative il fenomeno del bullismo e del cyber bullismo.”Rinnovare questo appuntamento è per me importante: abbiamo bisogno sempre più di messaggi positivi – ha detto l’assessore alla Polizia Municipale e Sicurezza, Claudio Amorese -. Vogliamo orientare questi ragazzi al rispetto delle regole. La sicurezza stradale ci vede protagonisti come cittadini. E poi una grande consapevolezza è quella che ci arriva dal vissuto quotidiano, quella del bullismo. La nostra amministrazione sta facendo una grande sforzo culturale in vista del futuro dei piccoli studenti – ribadisce nel suo intervento”.

[wzslider]

Il progetto è realizzato dalla Polizia Locale di Foggia, con la preziosa collaborazione del Servizio Pubblica Istruzione del Comune di Foggia. “L’adesione di così tanti studenti ci fa più che piacere. Rispetto delle regole significa far crescere il nostro territorio, far sì che domani voi diventiate cittadini orgogliosi della nostra città – si è rivolta così, direttamente ai piccoli studenti, l’assessore Claudia Lioia -. I bambini non devono avere paura di parlare, ma avere fiducia nelle istituzioni, nelle forze dell’ordine, negli insegnanti e nei loro genitori perché loro sapranno come guidarli. Non è solo chi subisce la vittima, ma anche chi mette in atto comportamenti violenti che deve essere aiutato”. Quello sul bullismo è un progetto di vitale importanza perché deve educare non solo i bambini, ma anche gli adulti all’ascolto. Ricevo sempre più segnalazioni di episodi di bullismo a partire purtroppo delle scuole elementari” – la denuncia dell’assessore all’Istruzione.

Gli incontri didattici con studenti, genitori e docenti verranno tenuti da personale della Polizia Locale di Foggia. L’ente si è avvalso della collaborazione di associazioni e compagnie teatrali per l’approfondimento delle delicate tematiche trattate: Città Educativa con la dottoressa Fiorella Lo Curcio, Associazione “Impegno Donna” e “L’Amico Enrico”, con Daniela Cataudella, Franca Dente, Lorenzo Pedone, CUT – Centro Universitario Teatrale, Compagnia “Palcoscenico” del Piccolo Teatro, Compagnia delle arti performative – Musical Art, JR studios di Roberto Moretto e Marco D’Angelo grafico.