Incendio Mattinata, identificato responsabile. Gravi danni a Parco del Gargano

Dopo meno di 12 ore dall’incendio di Mattinata che ha distrutto un intero versante di bosco e macchia mediterranea, l’attività investigativa del comando carabinieri forestale con il supporto delle unità territoriale, hanno permesso di individuare il responsabile dell’incendio. Si tratta di un 56enne incensurato mattinatese che è stato denunciato.

Le attività tecniche hanno prima circoscritto la zona di insorgenza e propagazione dell’incendio in località Ombratico (agro di Mattinata) per poi individuare il punto di innesco all’interno di un oliveto dove erano in corso lavori di ripulitura. Dalla ricostruzione dell’evento si è accertato che all’interno di un oliveto limitrofo al bosco, erano in atto da tempo dei lavori di ripulitura con taglio della vegetazione infestante e della limitrofa macchia mediterranea con conseguente abbracciamento dei residui vegetali. Un’attività perpetrata anche domenica scorsa ma il forte vento ha fatto propagare il fuoco al vicino bosco con conseguenze disastrose.

Individuato il punto di innesco, dove sono stati trovati anche attrezzi da taglio, si è provveduto a identificare il proprietario del fondo e denunciarlo a piede libero per incendio colposo e deturpamento di bellezze naturali in quanto l’area percorsa dal fuoco ricade nel perimetro del Parco Nazionale del Gargano, Zona due.