Sei sindaci riconfermati in Capitanata. Flop asse Piemontese-Di Gioia a Orsara

Sei sindaci riconfermati e pochi risultati clamorosi. Era la tornata elettorale delle “sperimentazioni”, con la convergenza di Pd-civici e altro su candidati giovani. Da questo punto di vista, il flop più clamoroso è stato quello di Orsara di Puglia con la sconfitta del giovane Pierluigi Caraglia (sostenuto dagli assessori Raffaele Piemontese e Leonardo Di Gioia). Ad essere riconfermato, Tommaso Lecce, sostenuto dall’europarlamentare ed ex assessore alla sanità e welfare Elena Gentile

L’assessore al Bilancio vince facile in casa, a Monte Sant’Angelo con l’elezione di Pierpaolo D’Arienzo che si è imposto con il 61,64 per cento: Luigi Mazzamurro sostenuto da Di Gioia si è fermato al 27 per cento. L’assessore all’Agricoltura si piega anche a Rodi Garganico, dove il candidato sindaco Giovanna Amedei (con lei anche il Pd) non può nulla con il riconfermato Carmine D’Anelli (61,68%). Risultati bulgari a Stornara, Rocco Calamita si conferma sindaco con l’80% dei voti.

TUTTI I RISULTATI

[wzslider autoplay=”true” info=”true” lightbox=”true”]





Change privacy settings