Mafia del Gargano, svanito nel nulla boss Raduano. Lo cercano i carabinieri

“Scomparso dalla circolazione. Vorremmo capire dove si trova”. Ad affermarlo Marco Aquilio, comandante provinciale dei carabinieri di Foggia. Ad essere svanito nel nulla Marco Raduano, detto “pallone” o “faccia d’angelo”, giovane boss di Vieste, un tempo braccio destro di Angelo “cintaridd” Notarangelo, quest’ultimo morto ammazzato nel gennaio del 2015. Raduano, scagionato pochi giorni fa da una sentenza di Appello, si è reso irreperibile sebbene non sia destinatario di ulteriori misure cautelari. In buona sostanza “Pallone” è un uomo libero ma la sua scomparsa fa discutere. Eh già, perchè proprio a Vieste è in atto l’ennesima guerra di mafia dopo le uccisioni dei due Vescera, entrambi sodali di Raduano e di Onofrio Notaragelo, fratello di “cintaridd”. Proprio tra il gruppo di Raduano e i Notarangelo sarebbe in corso una sanguinosa faida per il controllo del territorio (traffico della droga in particolare modo). “Faccia d’angelo” teme per la propria vita? Domanda alla quale gli investigatori vorrebbero dare presto una risposta. Prima, però, bisogna ritrovarlo.



In questo articolo:


Change privacy settings