Maltempo, militari da Foggia per i disagi in Abruzzo. Problemi da FerGargano

162924518-94bfedda-92da-4570-a6d6-ae5db43735a6L’autostrada A14 Bologna-Taranto è stata chiusa per ore nel tratto abruzzese tra Pescara Ovest e Lanciano a causa di un cavo dell’alta tensione abbattuto sulla carreggiata da una nevicata di proporzioni straordinarie. Problemi sono stati registrati anche da Ferrovie del Gargano che sui social hanno aggiornato gli utenti: “Continua a tagliare l’Italia in due il cavo elettrico caduto nella zona di Lanciano, in provincia di Chieti. L’autostrada è ancora chiusa al traffico tra Pescara Ovest e Lanciano verso Bari e tra Val di Sangro e Ortona verso Nord. I nostri bus partiti da Torino-Milano e Roma e diretti a SanSevero e sul Gargano sono rimasti bloccati per ore perché anche la statale ’16 Adriatica’ è stata chiusa nella zona di Lanciano-Ortona per problemi alla viabilità riconducibili al maltempo. Alcuni viaggiatori sono stati accompagnati alla stazione di Pescara per un rientro in treno. Il nostro personale sta fornendo assistenza a bordo di concerto con la centrale operativa di Ferrovie del Gargano. Era invece già rientrato il bus partito ieri sera dal Gargano e diretto a Torino-Milano”.

Traffico sulla A14
Traffico sulla A14

Il tratto autostradale è stato riaperto alle 9,30. Ma le nevicate hanno creato problemi anche ad altre strade: chiusure al traffico si sono registrate in Sicilia mentre fra Toscana ed Emilia Romagna è stato chiuso un tratto della E45. Le intense nevicate stanno colpendo diverse zone del Centrosud, in particolare le zone terremotate delle Marche dove sono caduti oltre 50 centimetri di neve. Situazione pesante soprattutto in Abruzzo con bufere di neve e pioggia. Anche oggi molte scuole sono rimaste chiuse e sono salite a 159mila le utenze senza energia elettrica. “Ben oltre 300mila persone sono senza elettricità, cioè più di un quarto della popolazione regionale”, afferma il sottosegretario alla presidenza della Regione Abruzzo con delega alla Protezione Civile, Mario Mazzocca. Di queste circa 80mila sono disalimentate a causa di problemi alla rete gestita da Enel, altrettante per problemi sulla rete dell’alta tensione di Terna. Al buio buona parte di Teramo città. In tarda mattinata Enel comunicherà alle istituzioni locali un piano di lavoro. Il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, “mi ha appena comunicato che il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito ha dato disposizioni per fare avvicinare da Foggia i mezzi e gli uomini occorrenti per le operazioni ritenute necessarie, a seguito di puntuale istruttoria tecnica dei Prefetti competenti” afferma il presidente della Regione, Luciano D’Alfonso.



In questo articolo:


Change privacy settings