Vigilanza agli Ospedali Riuniti di Foggia, è giallo. Usppi: “Prefetto chiarisca”

oorr ospedali riuniti

La scrivente organizzazione sindacale è stata informata dai lavoratori che l’istituto di vigilanza Np Service abbia avuto la revoca della licenza utile a poter conservare appalti nella pubblica amministrazione.
A seguito di quanto accaduto lo stesso istituto di vigilanza abbia affittato il ramo d’azienda all’istituto di vigilanza IVS Daunia e quindi di effettuare il servizio di vigilanza armata presso gli Ospedali Riuniti di Foggia, tant’è che in fretta e furia sono state cambiate le divise ai lavoratori.
Constato che chi subentra non nei modi e nei tempi accaduti agli Ospedali Riuniti deve rispettare il capitolato di appalto, regole e principi della pubblica amministrazione, cosa che a parere della scrivente non siano stati effettivamente rispettati anzi vi è una chiara violazione della norma in materia di appalti ma soprattutto la chiara volontà della Np service di voler trovare “Furbescamente” rimedio ad un eventuale perdita del servizio di appalto con gli Ospedali Riuniti.
Alla luce di quanto detto, si chiede a sua eccellenza il Prefetto di verificare se quanto accaduto non violi la norma, se il fitto di ramo di azienda può essere effettuato cosi velocemente in un appalto pubblico, se i decreti delle guardie siano stati volturati e se quanto accaduto non violi la graduatoria di gara in danno ad altri istituti.
Confidiamo nella chiarezza dei fatti esposti e che certamente non si creerà un precedente.

Massimiliano Di Fonso (Usppi)