Riparte la casa di riposo di Monte Sant’Angelo. De Nittis: “Presto nuovi investimenti”

Casa-di-riposo-Monte-SantAngelo-300x225

Il percorso della casa di riposo “San Michele Arcangelo” di Monte Sant’Angelo prosegue dopo l’affidamento alla società cooperativa San Giovanni di Dio, aggiudicataria della gestione dal giugno di quest’anno. Un cammino che conferma la bontà del rapporto instauratosi tra gli ospiti della struttura e gli operatori del servizio. “Un ambiente sano e positivo”, come lo ha definito il presidente della coop, Raffaele Pio de Nittis, accolto da un lusinghiero applauso da parte degli anziani ospiti al suo arrivo nella struttura, assieme al direttore generale Achille Iannarelli. La visita è stata l’occasione per fare il punto della situazione e portare agli ospiti il saluto della società. Una struttura, come sottolineato dal presidente De Nittis, “in continua evoluzione con l’obiettivo di elevare ulteriormente i propri standards qualitativi”. “Già dalla prossima settimana – ha spiegato -, con nuove attività di animazione, vi sarà l’avvio di una nuova fase di mirati investimenti nella struttura. Con l’installazione di un gazebo e di un orto all’esterno, comincerà una fase di restyling della parte esterna della Casa di riposo, per permettere un soggiorno sempre più accogliente, anche per i familiari che potranno continuare a svolgere il loro fondamentale ruolo affettivo. Entusiasmo, voglia di stare insieme e condivisione – ha concluso – sono dunque le parole d’ordine dalle quali partire per continuare a cementare il rapporto tra operatori ed ospiti, all’insegna del sorriso partecipato, il vero collante per la positiva gestione di una simile struttura”.