Foggia Calcio verso il nuovo cda, Curci possibile vicepresidente. Mercato: Iemmello sempre più lontano

IMG_5518

Il Foggia Calcio a metà tra i fratelli Sannella e il commercialista Massimo Curci, professionista di Carapelle, vecchio amico e collega del presidente Lucio Fares e uomo di fiducia dei proprietari del pastificio Tamma. Divisione delle quote annunciata nel giorno della conferma di mister De Zerbi. Settimana prossima sarà tutto formalizzato, più o meno in contemporanea con l’iscrizione al prossimo campionato. Cambiamenti nel consiglio d’amministrazione: Fares resta presidente con Curci suo vice al posto dell’uscente Luca Leccese. Nel cda anche Nicola Curci, fratello del commercialista. Restano rispettivamente nei ruoli di consigliere e amministratore delegato, Gianluca Ursitti e Roberto Delli Santi.

C’è da coprire la poltrona di direttore generale, ballano i nomi di Gianni Francavilla, Pippo Severo e Sario Masi ma nelle ultime ore sarebbe spuntato un mister X, probabilmente “un uomo di calcio”, come preannunciato domenica scorsa da Franco Sannella.

Sul fronte giocatori sono previste numerose conferme ma anche qualche addio eccellente. Si proverà a trattenere Pietro Iemmello ma il costo del cartellino si avvicina al milione di euro. “Dovevamo acquistarlo l’anno scorso ma ormai è andata così”, ha detto con rammarico Franco Sannella. De Zerbi ha fatto sapere che il giocatore vuole restare ma lo Spezia sembrerebbe intenzionato a puntare su di lui per il prossimo campionato di Serie B, anche se la possibile permanenza di Calaiò potrebbe togliere spazio a “Re Pietro”. Dalla Liguria, intanto, danno per certo il ritorno di Iemmello: “È centrale nel progetto”. In scadenza il 30 giugno anche il prestito di Gianluca Di Chiara, di proprietà del Catanzaro. Il suo valore di mercato si aggira attorno ai 250mila euro. Il mercato dei calciatori dovrebbe riservare pochi accorgimenti. De Zerbi cerca gente pronta e di mestiere per evitare le ingenuità e i cali di tensione visti durante la scorsa stagione.