Buona alimentazione e movimento, a Foggia i segreti del “curarsi” fuori dagli ospedali

foto (8)

Si è svolto all’insegna della grande partecipazione il convegno “L’alimentazione fra innovazione e tradizione’’, tenutosi lo scorso 28 maggio, sui prati assolati di Parco San Felice a Foggia.  Organizzato dall’associazione volontaria “Sani Stili di Vita”, l’incontro di esperti ha visto la collaborazione di Confcooperative, Asl, Coldiretti, amministrazione comunale di Foggia e di importanti associazioni quali il circolo culturale “l’Aquilone”, presieduto da Rita Amatore, il progetto “Parco città” costituito a sua volta da innumerevoli altre associazioni, ognuna con un proprio cospicuo background; l’associazione “Libertango”; l’associazione “ Rete delle Città Sane” con la presenza dell’Assessore ai servizi sociali comunali Erminia Roberto. Un grande aiuto, inoltre, è stato fornito dalla creatività di giovani esperti nell’ambito della nutrizione, che si sono impegnati proattivamente.
Tema dell’incontro, la promozione di una cultura che, attraverso il “buon cibo’’ e il movimento, sia in grado di creare benessere non solo fisico, ma anche mentale, relazionale e sociale.
foto (62)A tale scopo, la manifestazione ha unito momenti di riflessione, con il convegno a cui hanno partecipato, tra gli altri, l’assessore regionale al Bilancio, Raffaele Piemontese, e il direttore sanitario della ASL Foggia, Antonio Battista, a momenti di svago e divertimento. Grande successo hanno registrato la camminata di gruppo con i Podisti di Capitanata (con l’aiuto del preparatore atletico Pietro Colangelo) e il percorso guidato, informativo e degustativo, di prodotti rigorosamente locali, biologici e a “Km zero”.
Uno dei temi salienti è stato “l’evoluzione della dieta mediterranea e integrazione con altre culture”, sostenuto dall’esperta di medicina e dietetica cinese, Maria Antonietta Finaldi; che ha spiegato come la cultura dietetica cinese stia sempre più affiancandosi a quella mediterranea. Ricco di spunti riflessivi l’intervento di Antonio Petrone, che si è occupato della percezione del Sé, “un’armonia tra mondo interno e mondo esterno” .
Si è parlato anche del digiuno con Ivan Cincione, “e di “felicità nella società attuale” con Antonio Battista che ha analizzato come l’uomo sia cambiato nel corso degli anni, spostando la sua attenzione sulle cose materiali, focalizzandosi sull’interazione virtuale dei social e perdendo di vista, così, i sani principi.
convegno 28 Maggio.jpg.-.jpg1In chiusura, l’intervento di Teresa Anna Maria Marcone, presidente di “Sani Stili di Vita”, che ha sostenuto, nella relazione “L’attività fisica migliora il benessere fisico, mentale e relazionale?”, l’importanza dell’attività fisica nel quotidiano.
Presenti anche il presidente ed il direttore di Confcooperative Foggia Giorgio Mercuri e Matteo Cuttano, e il presidente della Coldiretti Giuseppe De Filippo.
L’incontro si è concluso con l’auspicio che, in futuro, possano essere organizzate altre iniziative del genere, al fine di diffondere l’importanza di un corretto stile di vita nella società odierna.



In questo articolo: